Connettiti con noi

Gli Ex

Sampdoria, l’ex Dossena ricorda Paolo Rossi: «Mi manca il fiato»

Federico Carrara

Pubblicato

su

Dossena Sampdoria

Beppe Dossena, ex giocatore della Sampdoria, ha voluto ricordare Paolo Rossi, scomparso oggi all’età di 64 anni

Intervenuto sulle frequenze di Radio Sportiva, l’ex calciatore della Sampdoria Beppe Dossena ha voluto ricordare Paolo Rossi, scomparso oggi all’età di 64 anni. Le sue parole.

LEGGI ANCHE – Calciomercato Sampdoria, Tedeschi: «Llorente e Santon? Magari!»

NOTIZIA – «Alle 4 mi ero svegliato un attimo e ho visto la luce al cellulare: ho letto quello che aveva scritto la moglie e poi un messaggio di Lele Oriali. E’ dura, mi manca il fiato e sono cose che fai fatica ad accettare per tutto quello che ha rappresentato e che ha vissuto Paolo. Se c’era un uomo che amava la vita era lui, sempre felice e sempre col sorriso sulle labbra: non l’ho mai visto arrabbiato. Con Paolo, a parte il Mondiale, abbiamo fatto una campagna pubblicitaria e siamo stati per anni insieme con le famiglie a Forte dei Marmi, a Ibiza e a casa di Miguel Bosè».

PAOLO ROSSI – «Bearzot aveva l’intuito e la capacità di capire cosa serviva alla squadra e ci ha creduto come ha sempre creduto nelle persone, difendendole contro tuto e contro tutti. Paolo era l’istinto puro, se vedi i gol lui è sempre lì e se facevi un mezzo errore ti castigava: sono doti che hanno in pochi e che ci hanno permesso di vivere un sogno. Il calcio era un’altra cosa come la vita, Paolo è figlio di quei tempi: è ovvio che la malinconia e il dolore ti prendono, quelli erano i nostri anni ed è difficile raccontarli ai giovani. Il gol in finale è stato straordinario, solo lui poteva prendere quella palla così bassa».

Advertisement