Connettiti con noi

Avversari

Monza, Palladino: «Vincere contro la Sampdoria ci dà morale»

Pubblicato

su

Raffaele Palladino, allenatore del Monza, ha parlato al termine del match di Serie A vinto contro la Sampdoria

Raffaele Palladino, allenatore del Monza, ha parlato al termine del match di Serie A vinto contro la Sampdoria. Ecco le sue dichiarazioni ai microfoni di DAZN.

VITTORIA – «Sono felice per i miei calciatori. Gliel’ho detto anche prima della partita. Ho alzato i carichi di lavoro nelle due settimane. Se lavori in allenamento, lo riporti in partita. Siamo stati bravi a vincere i duelli e a lavorare senza palla. Hanno messo grande qualità in campo e sono davvero felice».

ERRORI – «Vorrei vedere più coraggio dalla mia squadra, soprattutto nel vincere i duelli. Alzare il baricentro della squadra. Nel primo tempo potevamo fare meglio. C’erano linee di passaggio. Noi potevamo fare meglio in alcuni aspetti: dobbiamo sempre crescere come squadra. Ma vedo grande predisposizione al lavoro e questa vittoria ci dà tanto morale. Venire qui, in questo stadio e fare una partita di personalità ci dà soddisfazione».

RINASCITA – «Innanzitutto credo che questa squadra sia stata costruita molto bene. Sono stati presi giocatori di grande qualità. La proprietà ha scelto bene, italiani con senso di appartenenza. Di qualità e di grande palleggio e prospettiva. Mister Stroppa ha gestito la squadra bene, ha grandi meriti pure lui perché la squadra sa giocare a calcio. Io ho cercato solo di portare un po’ di entusiasmo. C’era amarezza e ho cercato di lavorare sull’aspetto psicologico. Un po’ sull’intensità e i movimenti senza palla. Ho dato anche qualche indicazione su come far male agli avversari. Ogni allenatore deve trovare la chiave giusta per il momento, i ragazzi però sono stati fantastici fin dal primo giorno. Ho fatto veramente poco. Loro danno tutto. In questi quindici giorni si sono allenati alla grande. Quando ti alleni bene e fai bene, arrivano questi risultati».

CIURRIA – «Ha le sue caratteristiche. Io prima di subentrare a Stroppa seguivo gli allenamenti, conoscevo la squadra. Lui ha gamba, strappo e sa fare la fase difensiva. Ho parlato con lui e gli ho chiesto se avesse voglia di giocare in quel ruolo perché va anche sentita la volontà del giocatore. Lui si è messo a disposizione e sta andando alla grande. Ma tutti stanno lavorando bene».

Sampdoria News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 44 del 07/09/2021 - Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a U.C. Sampdoria S.p.A. Il marchio Sampdoria è di esclusiva proprietà di U.C. Sampdoria S.p.A.