Sampdoria, è l’ora del riscatto: così si affonda il Sassuolo

Sampdoria Quagliarella
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria, contro il Sassuolo è d’obbligo vincere: Ramirez e il recupero di Quagliarella le armi in più per affondare i neroverdi

Archiviato l’ultimo impegno di Coppa Italia contro la Fiorentina, per la Sampdoria adesso è ora di tornare a concentrarsi sul campionato. L’avversario di turno, fra due giorni, sarà il Sassuolo di Iachini, un match che i blucerchiati devono assolutamente vincere per tenere la scia delle prime e difendersi dall’attacco delle inseguitrici. Vediamo dunque quali potrebbero essere le principali armi a disposizione della squadra guidata da Giampaolo per cercare di aver ragione della difesa ospite. I neroverdi giocano con un 4-3-3 piuttosto offensivo, marchio di fabbrica di Eusebio Di Francesco poi confermato da Bucchi prima e da Iachini adesso. La difesa, a dispetto delle buone individualità che la compongono, si è rivelata piuttosto fragile in queste prime giornate di campionato, subendo ben 28 reti in 16 partite.

Acerbi e Goldaniga, centrali titolari nell’ultima gara di campionato vinta dagli emiliani contro il Crotone, garantiscono grande solidità soprattutto quando si tratta del gioco aereo, sia in fase difensiva che offensiva, mentre denunciano qualche carenza se si trovano a dover fronteggiare avversari che li puntano con palla a terra. Ramirez, in grande spolvero nelle ultime uscite della Sampdoria e sicuro titolare domenica, potrebbe dunque essere il tipo di giocatore in grado di far saltare il banco neroverde.

Fondamentale sarà come sempre il lavoro fisico di Zapata, anche se il colombiano a Firenze ha accusato la fatica per le tante gare giocate nell’ultimo periodo. Altrettanto importante sarà il recupero di Quagliarella, la cui intelligenza tattica in avanti è molto mancata a Firenze: le sue condizioni sono migliorate e dovrebbe guidare l’attacco doriano alla ricerca dei tre punti che mancano ormai da quasi un mese. Infine, sarà importante anche il doppio lavoro di filtro e ripartenza dei centrocampisti: Praet ha dimostrato di essere imprescindibile per Giampaolo, soprattutto per il grande lavoro oscuro, di ripiegamento e sacrificio, messo in campo in ogni partita. Contro gli emiliani potrebbe e dovrebbe prendersi anche qualche licenza in più per attaccare e far valere la sua rapidità di passo contro Lirola, non sempre efficace nelle chiusure. Insomma, la Sampdoria dispone certamente delle armi per poter vincere e riprendere così la corsa in campionato: cogliere una vittoria, prima della delicatissima trasferta a Napoli, sarebbe davvero vitale.