Connettiti con noi

News

Supryaga come Schick: la Sampdoria ha il suo nuovo diamante grezzo

Pubblicato

su

Supryaga potrebbe compiere lo stesso percorso di Schick alla Sampdoria: tutto dipende da lui e… da Giampaolo

Vladyslav Supryaga rappresenta, insieme a Stefano Sensi, il colpo da novanta messo a segno dalla Sampdoria durante la sessione invernale di calciomercato. L’attaccante classe 2000 è stato prelevato dalla Dinamo Kiev in prestito – della durata di 18 mesi – con diritto di riscatto fissato a 7,5 milioni di euro. Un’operazione senza dubbio vantaggiosa per la società blucerchiata, che avrà la possibilità di valutare il rendimento del calciatore per diversi mesi prima di sborsare una cifra comunque modesta per un giovane di caratura internazionale. Ebbene sì, Supryaga è considerato uno dei talenti più promettenti d’Europa. L’unico a segnare tanti gol quanto Andriy Shevchenko nella massima serie ucraina.

L’ex tecnico del Genoa non è riuscito a imporsi durante la sua avventura genovese. Un destino beffardo, quello del suo idolo d’infanzia, che lo stesso Supryaga si augura di non rivivere personalmente. La punta ha in mente altri piani: conquistare in pochissimo tempo la fiducia di Marco Giampaolo e vendicarsi di tutti quei club (Milan e Bologna su tutti) che circa un anno fa si tirarono indietro perché spaventati dal prezzo del suo cartellino. Alla soglia dei 22 anni e con una discreta esperienza alle spalle (tre trofei con la Dinamo Kiev e un Mondiale Under 20 vinto con la Nazionale), Supryaga è pronto al grande salto. E chissà se questo diamante grezzo saprà ripercorrere le orme di Patrik Schick, che alla Sampdoria conobbe la gloria in una sola stagione.