Sampdoria-Udinese, Zapata: «In realtà volevo crossare»

© foto Sampnews24

Sampdoria-Udinese, Zapata commenta la partita disputata al “Ferraris” e svela come è nato il gol

La Sampdoria vince al “Ferraris”, sotto la neve, contro l’Udinese. I gol arrivano dai piedi di Matias Silvestre, nel primo tempo, e Duvan Zapata nella ripresa: la rete realizzata dal colombiano è un misto di forza fisica, volontà e un pizzico di fortuna. L’attaccante, ai microfoni della zona mista, rivela come è nato il gol che ha portato la Sampdoria sul 2-0: «È un bel gol, ma ne ho fatti altri belli ed importanti. Una volta arrivato in area ho visto Quagliarella che andava sul secondo palo, aveva l’uomo addosso, la mia intenzione era servirgli il pallone e invece ho segnato. La fortuna che ho avuto oggi ha ripagato quella che non ho avuto nelle altre gare. Sono felice perché è un gol che ha aiutato la squadra a vincere. Io tornato? Non sono mai andato via! Penso che oggi le cose siano riuscite in positivo non solo per me ma per tutta la squadra. Per noi è fondamentale che tutte le partite da oggi in poi finiscano bene, soprattutto la prossima, dobbiamo sempre cercare di vincere. Mi fa molto piacere il sostegno dei tifosi, loro ci danno una grande forza. Segnare contro l’Udinese? Sono un professionista, mi dispiace per loro ma io sono contento di aver segnato. Dedico questo gol alla mia famiglia e ai tifosi».

La prima rete porta la firma del difensore argentino, Zapata svela alcuni retroscena che riguardano Silvestre: «È importante che abbia segnato anche Silvestre, ci sono state delle battute per questa assenza dal gol: oggi che è finalmente arrivato il gol noi siamo felici per gol, aiuta non solo in fase difensiva ma anche in quella offensiva. Ci troviamo al sesto posto dall’inizio del campionato, noi vogliamo restarci e se possibile andare anche più in alto: ogni partita sarà fondamentale per raggiungere l’obiettivo Europa League. Era scontro diretto anche contro il Milan e purtroppo abbiamo perso, non vogliamo più perdere in trasferta e la prossima partita contro l’Atalanta pur sapendo che è difficile pensiamo di potercela fare».