Saponara in recupero, tanti gli affaticati: il punto sull’infermeria

kownacki sampdoria
© foto Valentina Martini

Saponara potrebbe tornare a disposizone per la partita di lunedì sera, ma Giampaolo deve fare i conti con le fatiche post-nazionali

Mancano ancora tre giorni a Sampdoria-Sassuolo, ma i tecnici di entrambe le squadre stanno inizando a valutare quale potrebbe essere la migliore formazione da mandare in campo per il monday-night del “Ferraris”. Se Roberto De Zerbi potrebbe dover fare a meno di due o tre titolari, Marco Giampaolo può invece sorridere: Riccardo Saponara ha finalmente completato il proprio iter riabilitativo e potrebbe tornare a disposizione per la panchina – difficile pensare venga lanciato da titolare, dato che infortuni muscolari di questa portata vanno trattati con i guanti di velluto e il reinserimento in campo va dosato bene.

Ci sono poi da considerare le condizioni dei reduci dalle fatiche delle nazionali. Se Lorenzo Tonelli e Gianluca Caprari non hanno certo fatto gli straordinari agli ordini del ct azzurro Roberto Mancini – nemmeno un minuto giocato in due -, tanti blucerchiati hanno invece dato tutto quando chiamati in causa: è il caso di Joachim Andersen, sempre titolare al centro della difesa della Danimarca U-21, e di Dawid Kownacki, punto di riferimento dei pari età polacchi. Proprio il centrale e il centravanti, insieme a Jakub Jankto, hanno svolto lavoro differenziato sia mercoledì che giovedì – Dennis Praet è invece rientrato in gruppo ieri -, per scaricare le tossine accumulate nei giorni scorsi. Difficile pensare che Giampaolo rinunci soprattutto al danese contro il Sassuolo, ma andrà tenuto conto anche del possibile accumulo di fatica: Omar Colley, che è restato a Genova anche per la polemica che lo ha coinvolto con il Gambia, potrebbe certamente sostituire degnamente l’ex Twente accanto a Tonelli.

Articolo precedente
murru sampdoriaMurru ammette: «Tifosi, avevate ragione a criticarmi. Ora sogno l’Italia»
Prossimo articolo
sampdpria rinnoviLa Sampdoria pensa al futuro: tre rinnovi in ballo