Scatto bruciante e dribbling veloce: ecco Munir, un crack da coccolare – VIDEO

Munir Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

La Samp continua il casting per l’attacco e pensa a Munir del Barcellona: scatto, rapidità di gamba e velocità nel dribbling le sue caratteristiche migliori

La situazione relativa all’attacco blucerchiato, a campionato già iniziato, costituisce ancora un rebus. Con Bonazzoli partito in direzione Ferrara, l’allenatore doriano Giampaolo ha in questo momento a disposizione i soli Quagliarella, Caprari e Kownacki, in attesa di sapere quale sarà il destino di Patrick Schick, ancora al centro delle voci di mercato che lo vorrebbero conteso, in Italia, da Inter e Roma. Ecco perché, a pochi giorni dal termine del calciomercato, la Sampdoria si sta ancora guardando intorno, alla ricerca di un valido attaccante che possa sostituire adeguatamente il ceco. Diversi sono i nomi ancora sul tavolo, da Vietto a Zapata – prima scelta che potrebbe arrivare dal Napoli insieme a Tonelli -, passando per Munir El Haddadi. La giovane ala di proprietà del Barcellona è infatti l’ultima idea per rinforzare il pacchetto offensivo blucerchiato: andiamo dunque a vedere di che tipo di giocatore si tratta.

Classe ’95, Munir è uno dei tanti prodotti della cantera blaugrana che stanno cercando spazio fuori dalla Masia. Si tratta di un giocatore certamente offensivo, ma votato soprattutto al gioco sulla fascia, zona di campo in cui, grazie alla sua velocità e alla sua capacità nel dribbling, può costituire un vero e proprio fattore determinante. Brevilineo e fulmineo nello scatto, l’ispano-marocchino ha proprio nella velocità e nella rapidità di gamba le sue qualità migliori. In linea generale, sembrerebbe un giocatore più adatto ad un attacco a tre, ma, d’altro canto, anche Caprari ha giocato esterno in un tridente prima di formare il tandem con Quagliarella alla Samp: Giampaolo potrebbe anzi lavorare alacremente sulle grandi qualità del ventiduenne, inquadrandolo tatticamente e mettendolo in condizione di rendere al massimo. Nella scorsa stagione, Munir è stato un vero pilastro del Valencia, squadra presso la quale ha passato l’anno in prestito: per lui, 39 presenze complessive in stagione, condite da 8 reti e 3 assist. Non c’è dubbio che per la Sampdoria sarebbe un colpo importante e di prospettiva, vista la giovane età: c’è la possibilità di lavorare su un prestito con diritto di riscatto, una formula che tutelerebbe economicamente i blucerchiati da eventuali flop del giocatore. A queste condizioni, Munir può essere una scommessa che vale la pena di fare.

Articolo precedente
Sampdoria FiorentinaUn super tifoso: «Aiutatemi ad avere la maglia della Sampdoria»
Prossimo articolo
schick sampdoriaSchick lascia la casa di Genova: aspetta la cessione in hotel