Schick spacca la Serie A: la Sampdoria ha fretta

Schick sampdoria
© foto Valentina Martini

La Sampdoria valuta ogni proposta per Schick, ma ha fretta di chiudere: a giugno tornerà in vigore la clausola da 25 milioni di euro

La storia si ripete, proprio come si era interrotta a luglio. Patrik Schick è nuovamente sulla bocca delle grandi squadre europee e di Serie A, scatenando di conseguenza una vera e propria asta. Da una parte Borussia Dortmund, Monaco e Paris Saint-Germain disposte a fare follie senza limiti di prezzo, dall’altra lo sportellamento delle italiane che vorrebbero attuare il colpo dell’estate e, perché no, in prospettiva. L’Inter è alle prese con i problemi legati al Fair Play Finanziario, è la priorità dell’attaccante ceco ma desidera rivedere la formula del trasferimento. Di conseguenza, la Roma ne approfitta e torna alla ribalta, mettendo sul piatto la bellezza di 38 milioni di euro. Attenzione, però, al Napoli: sia Duvan Zapata sia Lorenzo Tonelli potrebbero essere inseriti nell’affare, sfruttando così i desideri della Sampdoria. I problemi risiedono tuttavia nel tempo necessario alla conclusione della trattativa.

Schick non vuole decidere in fretta, bensì valutare quale possa rivelarsi la destinazione migliore dove crescere e ottenere qualche possibilità nelle vesti di titolare in campo. E chissà che questa cautela non significhi Juventus, seppur i rapporti con la dirigenza blucerchiata non siano buoni dopo le vicissitudini delle visite mediche. Qual è il rischio? Qualora il talento classe ’96 restasse ancora un altro anno a Genova, la Sampdoria vivrebbe da luglio il tormento della clausola rescissoria. Dunque, l’incasso dalla sua cessione si limiterebbe ai soliti 25 milioni di euro che tanto hanno rammaricato la Sampdoria, prima che saltasse il passaggio di Schick in bianconero. Ieri c’è stato un incontro con Bruno Satin, l’intermediario che cura le operazioni in Italia: nei prossimi giorni verranno filtrate tutte le proposte pervenute nella sede di Corte Lambruschini e sarà presa una decisione definitiva, con la possibilità che il giocatore venga inserito nella lista dei convocati per la partita con la Fiorentina.

Articolo precedente
Majer SampdoriaTetris blucerchiato: in arrivo due colpi, ma prima le cessioni
Prossimo articolo
Sampdoria DjuricicDjuricic, una chance da Giampaolo: conferma in vista?