Se non possiamo vincere, non dobbiamo perdere: così Ranieri salverà la Samp

Sampdoria Ranieri
© foto www.imagephotoagency.it

La Sampdoria conquista il primo pareggio stagionale e segna un nuovo punto di partenza: Ranieri salverà i blucerchiati con la sua saggezza

Se non possiamo vincere, non dobbiamo perdere. Il motto di Claudio Ranieri rappresenta alla perfezione la ricetta anti-Serie B per la Sampdoria, che ieri ha saputo mantenere inviolata la propria porta e conquistare un prezioso pareggio contro la Roma. Dopo settimane di buio intenso, finalmente si è intravisto un piccolo spiraglio di luce.

La strada da fare è ancora lunga, ma l’inizio non può che soddisfare. In soli cinque allenamenti, Ranieri ha fatto più di Eusebio Di Francesco sulla panchina blucerchiata seguendo un modus operandi semplice ed efficace.

Il tecnico doriano ha schierato undici calciatori al proprio posto in un classico 4-4-2, dato loro poche indicazioni e fatto leva sull’aspetto mentale tanto decantato durante la conferenza stampa di presentazione. Dalle parole alle azioni, non eravamo più abituati.

Nessun colpo di genio né esaltazione della propria classe. Bensì semplicità, esperienza e generosità. Ranieri ha reso facile quel che per molti sembrava addirittura impossibile, risolvendo un disastro con qualche piccolissimo accorgimento.

Se la premessa è positiva, c’è speranza che anche l’epilogo lo sia. Ranieri salverà la Sampdoria, e di questo sono assolutamente convinto.