Serie A al Sud: tre sindaci disponibili ad accogliere i club

Emergenza Coronavirus serie a partite
© foto www.imagephotoagency.it

Non solo De Magistris si rende disponibile per organizzare la Serie A al sud d’Italia: altri due sindaci si fanno avanti

Non si possono ancora fare previsioni, questo il messaggio del ministro per lo sport Vincenzo Spadafora. La Serie A aspetta, ma intanto tenta di mettere insieme un programma per non farsi trovare impreparata. Una data è stata individuata, restano un mistero i recuperi e gli allenamenti sono ripresi. L’ipotesi campionato al centro-sud d’Italia ha trovato diversi sostenitori. Non solo il sindaco di Napoli Luigi De Magistris ha dato la sua disponibilità, anche quello di Bari e quello di Palermo.

Il sindaco Antonio De Caro ha dichiarato: «Bari è disponibile ad essere la sede delle prossime partite di Serie A. Naturalmente tutto deve essere fatto con la massima sicurezza, con staff ridotti all’osso e nessun contatto con l’esterno. Non penso di possano proporre le partite gratis in chiaro, ma non escludo che ci possano essere delle forti riduzioni». Gli fa eco Leoluca Orlando: «Da parte nostra c’è la massima disponibilità, ma occorre stare attenti perché la pandemia non è certamente terminata. Gli stadi vuoti ci portano a emozioni negative come quelle che stiamo vivendo con questa emergenza Coronavirus».