Connettiti con noi

Hanno Detto

Cesari: «Su Damsgaard per me è fallo. Candreva andava espulso»

Pubblicato

su

Ascolta la versione audio dell'articolo

L’ex arbitro Graziano Cesari ha commentato l’operato di Daniele Orsato in Sampdoria Inter: da Damsgaard a Candreva. Le sue parole

Graziano Cesari, ex arbitro e commentatore tv, ha parlato dell’operato di Daniele Orsato in Sampdoria Inter: dalla punizione del vantaggio nerazzurro alle situazioni che hanno coinvolto Mikkel Damsgaard, Adrien Silva e Antonio Candreva. Le sue dichiarazioni a Sportmediaset.

PUNIZIONE DIMARCO – «Sul gol di Dimarco la Samp ha protestato per il fallo di Colley su Lautaro. In questa situazione il braccio va a cercare il volto di un avversario, è assolutamente punibile e qui il braccio è fuori dalla sua posizione naturale».

CALHANOGLU SU DAMSGAARD – «Sulla rete di Lautaro, la Samp ha protestato molto per la spallata di Calhanoglu su Damsgaard. Per me è sempre fallo, ma il VAR non può intervenire perché una decisione del genere deve spettare all’arbitro in campo».

MANO ADRIEN SILVA – «Mi sembra che il movimento sia naturale, non vedo intenzione ed è da distanza ravvicinata, è una situazione normale. Non è rigore».

CANDREVA – «C’è un episodio su cui non sono d’accordo con arbitro e Var. Candreva lancia la palla in faccia a un membro dello staff a bordo campo. Qui il VAR doveva assolutamente intervenire, non si può fare, doveva essere espulso, quello è un rosso diretto».