Serie A, Ulivieri: «La FIGC ha fatto una cosa giusta»

stipendi allenatori
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente dell’Assoallenatori, Renzo Ulivieri, ha fatto il punto sul futuro del calcio italiano al termine del Consiglio della FIGC

Renzo Ulivieri, presidente dell’Associazione Italiana Allenatori, è intervenuto ai microfoni di tuttomercatoweb.com al termine del Consiglio Federale, riunitosi per decidere il futuro del calcio italiano.

RIPRESA – «La volontà di riprendere i campionati chiudendo la stagione il 31 agosto è la cosa più giusta che la Federazione potesse fare. C’è necessità di calcio in Serie A, B e C. L’obiettivo della Federazione è che si arrivi alla definizione delle classifiche in base al merito sportivo, che è poi la linea ispirata dall’UEFA».

FORMULE – «Se non sarà possibile concludere regolarmente il campionato, verranno trovate delle modalità che possano sempre valorizzare il merito sportivo. Si è lasciato aperto il discorso anche ad altre soluzioni, la prima opzione è quella di giocare tutte le partite. Il problema sarà l’andamento dell’epidemia, che nessuno a oggi conosce con esattezza».

CONSIGLIO FEDERALE – «Al dil à del fatto che ognuno possa avere le sue particolarità, c’è questa unione d’intenti. L’Assocalciatori e l’Assoallenatori possono anche avere la loro visione ma si lavora comunque nell’interesse del sistema. E la scelta dell’Assoallenatori è quella di difendere le parti più deboli».