Tavares si gode l’esordio: «Grazie per la fiducia». E ha già un fan club

tavares sampdoria
© foto Valentina Martini

Tavares dopo Sampdoria-Frosinone: «Grazie per la fiducia». E spunta già un fan club

SAMPDORIA-FROSINONE: LE PAGELLE
SAMPDORIA-FROSINONE: GLI HIGHLIGHTS

Già acclamato dalla Gradinata Sud due settimane fa, in occasione del match casalingo contro l’Udinese, Junior Tavares si è preso anche oggi i suoi applausi. Nonostante l’amaro in bocca per la sconfitta rimediata contro il Frosinone, il terzino brasiliano si è presentato alle telecamere di SampTV con il sorriso sulle labbra per il suo esordio da titolare in maglia blucerchiata: «Sono molto felice per il mio debutto, anche se c’è un po’ di tristezza perché avrei voluto vincere la partita. Continuerò a lavorare per guadagnarmi il mio spazio in rosa. La squadra mi ha accolto molto bene, parlo sempre molto con i miei compagni. Quando gioco sento la fiducia di tutti e vado in campo tranquillo, come accaduto oggi. La tifoseria della Sampdoria mi ha sempre sostenuto molto – ha proseguito Tavares – ho percepito tanta fiducia da parte loro e sono contento di questo».

Tornando al match contro il Frosinone, il difensore in prestito dal San Paolo considera inaccettabile il risultato ottenuto: «Una squadra come la nostra non può perdere punti come oggi, giocando in casa. Ora ci aspetta una partita difficile contro l’Inter, però credo molto nella nostra squadra e dobbiamo vincere a Milano. Bisogna lavorare molto questa settimana per arrivare sufficientemente pronti e giocare una bella partita a San Siro». 

Intanto, tra un dribbling e un cross, Tavares inizia ad entusiasmare il pubblico doriano e c’è chi, addirittura, sembra già aver dato vita a un piccolo fan club: in Tribuna inferiore, infatti, durante la sfida con i ciociari, un gruppo di ragazzi – alcuni con indosso la maglia del Flamengo – continuava ad esultare alzandosi in piedi ad ogni sua giocata, errore o fallo commesso. Forse per il look trasgressivo o per la simpatia che ispira, il classe ’96 è già visto di buon occhio dalla sua nuova tifoseria.