Connettiti con noi

News

Trust Sampdoria, limiti e margini di azione di Vidal: l’analisi

Pubblicato

su

Quali sono i limiti e i margini di azione di Vidal in qualità di trustee della Sampdoria: l’analisi relativa alla cessione del club

La Sampdoria è in mano a Gianluca Vidal. Il trustee del Trust Rosan in cui è inserita la Sampdoria ha ampi poteri di disposizione del club blucerchiato. Di fatto è il proprietario legale del club. Nelle sue mani sono le quote di Vanessa e Giorgio Ferrero e anche la residua parte (4.76%). Resteranno nelle sue mani fino a che il trust sarà in vita. Vidal ha quindi il potere di vendere la Sampdoria in qualsiasi momento senza dover rendere conto alla famiglia Ferrero. Questo potere glielo conferisce il trust, come precisato dallo stesso Vidal.

Il trust può restare in piedi fino a che non viene assolto l’obiettivo o, in senso negativo, fino a quando non viene dichiarato irraggiungibile lo scopo per cui è stato creato. Nel caso della Sampdoria lo scopo del trust è fare finanza esterna in appoggio ai concordati. Il trust rimarrà in piedi fino a che la proposta di concordato non verrà rigettata oppure nel caso in cui venga cambiato lo scopo del trust (ad esempio diventi un trust liquidatorio, ossia atto a soddisfare tutti i creditori in caso di liquidazione giudiziale). In caso di revoca del mandato a Vidal, il trust non decade automaticamente: dal protector (custode), viene nominato un altro trustee.