Vietto, ingaggio stellare: Sampdoria al lavoro per convincere gli agenti

vietto atletico madrid
© foto www.imagephotoagency.it

Vietto, operazione rilancio: se vuole la Sampdoria dovrà accettare di tagliare di molto il proprio ingaggio, che attualmente viaggia sui 2,5 milioni di euro a stagione

L’ultimo ostacolo per arrivare a Luciano Vietto si chiama ingaggio. La Sampdoria ha già trovato nella giornata di ieri l’accordo con l’Atletico Madrid per una cifra intorno ai 20 milioni di euro, ovvero quella che il club spagnolo aveva sborsato nel 2014 per prelevarlo dopo una super-stagione con la maglia del Villarreal: adesso, però, resta da convincere il giocatore sulla destinazione genovese, e per farlo sarà necessario anche fare uno sforzo al fine di accontentare le richieste economiche del ragazzo e del suo entourage. Al momento del suo arrivo a Madrid c’erano grandi aspettative sul classe ’93, che aveva firmato un quinquennale da 2,5 milioni di euro netti a stagione. Gli ultimi due anni – di cui l’ultimo in prestito al Siviglia – non hanno certo rispettato le previsioni, ma l’ingaggio stellare, almeno per le tasche della Sampdoria, è rimasto eccome. Gli agenti di Vietto per ora non danno segnali di apertura verso un abbassamento delle richieste e vorrebbero che il proprio assistito percepisse all’incirca la stessa cifra: un’impresa impossibile per la Sampdoria, che al massimo potrà arrivare a 1,5 – 1,6 milioni e farcire il contratto con bonus legati a presenze e rendimento. Se l’argentino vorrà rilanciarsi qui a Genova, dove troverà un ambiente caldo e che non condanna al primo errore, dovrà anche riconoscere con onestà il suo valore e, almeno finora, 2,5 milioni appaiono decisamente troppi per quanto fatto vedere in campo.