Viviano sull’infortunio: «Colpa di una vite al ginocchio»

© foto www.imagephotoagency.it

Emiliano Viviano spiega il forfait delle ultime due di campionato: «Prima della partita col Napoli ho provato un dolore lancinante. Il ginocchio è comunque a posto»

L’infortunio patito prima della partita contro il Napoli aveva portato un po’ di preoccupazione fra i tifosi blucerchiati, consci del fatto che le ginocchia di Emiliano Viviano sono sempre state particolarmente sensibili a problemi e infortuni di varia natura. Il portiere della Sampdoria non ha giocato né l’ultima al “Ferraris” né al “Mazza” contro la Spal per precauzione, consentendo a Belec di esordire in maglia blucerchiata. Il motivo è il seguente, come testimoniato dal portiere blucerchiato ai microfoni di Repubblica: «Lunedì andrò dal professor Mariani, a Roma per risolvere definitivamente un problema fisico. Ho saltato le ultime due partite per un fastidio al ginocchio sinistro, quello operato. Una vite dell’operazione va a toccare l’osso, formando così del liquido che crea una piccola borsa. È un fastidio che mi portavo dietro da un po’ e che per un po’ non siamo riusciti a spiegarci. Alla fine è uscito fuori da esami più specifici. Nel riscaldamento contro il Napoli ho risentito il fastidio, ma questa volta si era trasformato in un dolore lancinante, e così mi sono fermato. Mi toglieranno quel che resta della vite, è una cosa che si risolve in giornata. Il professor Mariani ha comunque detto di aver trovato un ginocchio a posto, per essere stato operato due volte. E comunque si sapeva che per riprendermi dall’ultimo infortunio ci sarebbe voluto un anno, che si chiude adesso. Ora le vacanze, poi conto di arrivare a Ponte di Legno nelle condizioni giuste».

Articolo precedente
Praet SampdoriaParla l’ex intermediario di Praet: «È da Juve, ecco quanto costa»
Prossimo articolo
Brescia SampdoriaBrescia, che beffa: Ponte di Legno è già occupato