Ferrero: «Mai litigato con Cassano. Soriano resta. A Balotelli non penso»

© foto www.imagephotoagency.it

Massimo Ferrero, intercettato in Lega, ha commentato la situazione del finale di campionato della Sampdoria, l’addio di Montella e l’arrivo di Giampaolo. Ma anche su Cassano e la presunta litigata e il progetto per il futuro: «Abbiamo fatto un campionato penso immeritato, la squadra c’era forse abbiamo preso un allenatore in corsa che non era adeguato a quel momento. Perchè Montella è un grande allenatore ma gli ci voleva un po’ più di tempo. Ha fatto bene a prenderlo il Milan? Ha fatto benissimo. Io non sono attaccato ai soldi, se una persona vuole andare via e lo desidera io non lo terrò mai, lo mando dove vuole. Il calcio è come un fulmine, un attimo e cambia tutto. Io stimo Montella, ma a fine campionato un po’ me la sono fatta sotto.

 

Giampaolo e Cassano? Lui è un maestro di calcio e una persona seria. Lui predilige i giovani ma perchè vuole farli diventare grandi calciatori. Ma se c’è un giocatore talentuoso come Cassano non si fa delle preclusioni. Voglio precisare che non ho mai litigato con Cassano, solo che stiamo iniziando un progetto di nuove generazioni. Ho detto solo che non era nel progetto, però ci siamo dati delle regole che lui rispetterà. Si sta allenando bene e magari ci darà anche una mano. Botti di mercato? A Balotelli non penso, lui è proiettato altrove.

 

Soriano in chiave mercato? Lo vogliono tutti ma lo teniamo no

Condividi
Articolo precedente
L’Inter insiste per Verre, ma lui vorrebbe la Samp
Prossimo articolo
Calendario 2016/2017: le prime cinque giornate della Sampdoria