Invernizzi: «Siamo soddisfatti dei nostri ragazzi»

© foto www.imagephotoagency.it

Tempo di bilanci anche per settore giovanile della Sampdoria, Giovanni Invernizzi, responsabile del vivaio blucerchiato guarda con ottimismo ai prossimi sei mesi che saranno importanti per valutare ancora meglio il lavoro fatto con i ragazzi che sono il futuro della Sampdoria.

«La stagione quet’anno è partita molto bene, c’è stato subito l’esordio di Ivan in prima squadra, poi l’esordio di Pedro Pereira che doveva bazzicare tra prima squadra e Primavera ma nella seconda poi alla fine non ha mai giocato. C’è soddisfazione per quello che i ragazzi hanno fatto vedere, abbiamo ancora sei mesi di tempo per lavorare e far crescere i nostri ragazzi. Compatibilmente con il lavoro di mettersi in mostra di Ivan e Pedro è stato importante dare un supporto alla prima squadra, infatti Campolo, Bellucci e Pedone sono saliti in prima  al fianco di Zenga. Non c’è stato per quanto riguarda attengiamento e espressione dei ragazzi sul campo nessun contraccolpo» afferma ai microfoni di SampTv.

«Il nostro obiettivo è migliorare i singoli giocatori all’interno del gruppo. In una società come la nostra conta il singolo che deve riuscire ad approdare in prima squadra. È sotto gli occhi di tutti il grande girone di andata che ha fatto Ponce, supportato anche da Viorni che è in constante crescita. Abbiamo tanti altri giocatori di qualità come Oliana , Serinelli ma l’elenco sarebbe veramente lungo, tutti ragazzi cresciuti con noi. Anche tra i duemila ci sono delle individualità interessanti, i giovanissimi nazionali poi sono secondi in classifica IL tempo poi ci darà ragione. L’attività di scouting è poi molto importante, grazie al lavoro di Pecini riusciamo ad intergrare lo zoccolo duro genovese con dei ragazzi di prospettiva anche per il futuro».

Condividi
Articolo precedente
Serie B: Fedato e Torreira non convocati, oggi la 21°giornata
Prossimo articolo
Corsia mancina: tris di nomi dall’Inter