Jankto: «Con la Sampdoria sarà una partita aperta»

udinese
© foto www.imagephotoagency.it

Da riserva inutilizzata a titolare assoluto dell’Udinese, la nuova vita di Jakub Jankto: una bella stagione, che può concludersi con la ciliegina sulla torta

E pensare che nella gara d’andata quasi nessuno sapeva chi fosse. Jakub Jankto era reduce da un’ottima annata ad Ascoli, ma nessuno sapeva quanto avrebbe potuto incidere nell’Udinese. In particolare, Iachini non gli aveva dato molto spazio e così l’ala mancina aveva continuato a lavorare in silenzio; poi l’arrivo di Delneri, l’esplosione in prima squadra e le attenzioni sul mercato. Se il futuro è ancora un punto interrogativo, il presente parla di una sfida alla Sampdoria che Jankto inquadra così ai microfoni di Udinese TV: «Sia a livello personale che di squadra abbiamo fatto una bella stagione, sicuramente mancano ancora due partite che vogliamo assolutamente vincere per arrivare al nostro obbiettivo, il decimo posto. Peccato aver perso con il Crotone, però sapevo che sarebbe stata una partita molto difficile: conosco molto bene la Serie B, se non vincevano erano già retrocessi, per loro era importantissimo. Peccato per la sconfitta, ma pensiamo alla Sampdoria che sarà una gara ancora più difficile: loro vengono qui per vincere e mantenere il decimo posto. Sarà un partita aperta, attaccheremo molto entrambi, quindi penso sarà una bella partita».

Condividi
Articolo precedente
Sampdoria Soriano10 maggio 2015, la Sampdoria “rossa” e corsara a Udine
Prossimo articolo
IngleseSampdoria, finale in declino: troppi gol presi e una striscia record negativa