Lazio-Sampdoria 7-3: pagelle e tabellino

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Sampdoria, Serie A 2016/2017: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

Il tabù Olimpico si conferma tale e in maniera piuttosto perentoria: arriva una delle peggiori sconfitte della storia blucerchiata, un 7-3 senza appello. Sblocca subito Keita, la Samp dopo 20′ resta in 10 per il rosso a Skriniar e tracolla nel primo tempo che finisce 5-1 coi gol di Immobile, Felipe Anderson, Hoedt e De Vrij. Nella ripresa i biancocelesti non si fermano e trovano altre due reti con Lulic e Immobile prima della parziale risposta blucerchiata di Fabio Quagliarella che realizza la sua personale doppietta.

Ora tutti gli aggiornamenti nel post partita dove analizzeremo questa brutta sconfitta, a partire delle pagelle del match che potete trovare a questo indirizzo

Lazio-Sampdoria 7-3: pagelle e tabellino

MARCATORI: 2’pt Keita, 19’pt Immobile, 32’pt Linetty, 36′ Hoedt, 38’pt F. Anderson, 46’pt De Vrij 20’st Lulic, 25’st Immobile, 27’st Quagliarella, 45’st Quagliarella

Lazio (3-5-2). Strakosha 6.5; Wallace 6, De Vrij 7 (dal 18′ s.t. Patric 6.5), Hoedt 6.5; F. Anderson 6.5, Lulic 7, Biglia 6.5 (dal 22′ s.t. Lombardi 5.5), Milinkovic-Savic 7 (dal 18′ s.t. Murgia 6), Lukaku 7; Keita 8, Immobile 7.5.
A disposizione: Vargic, Adamonis, Basta, Crecco, Javorcic, Djordjevic, Tounkara.

All: Simone Inzaghi

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni 5; Bereszyski 4,5, Silvestre 5, Skriniar 4, Dodò 5 (1’st Pavlovic 5); Barreto 4,5, Torreira 5,5, Linetty 5,5; Djuricic 5; Quagliarella 6, Schick 6 (20’pt Regini 4,5).
A disp. Falcone, Krapikas, Sala, Simic, Alvarez, Cigarini, Fernandes, Praet, Muriel, Budimir.
All. Marco Giampaolo

Arbitro: Mazzoleni

NOTE: Espulso Skriniar al 18’pt per fallo da ultimo uomo, ammonito Quagliarella

LAZIO, IL MIGLIORE: KEITA BALDE DIAO 8: L’attaccante senegalese è in forma smagliante e oggi lo dimostra dopo pochi minuti quando trova subito il gol del vantaggio. Il suo furore non si esaurisce e ogni sua azione offensiva è un pericolo per la fragilissima difesa blucerchiata.

LAZIO, IL PEGGIORE: LOMBARDI 5,5: Se proprio bisogna trovare un peggiore nella stellare truppa biancoceleste di oggi la palma va al giovane Lombardi, entrato a gara ormai conclusa e con l’occasione sul piede di arrotondare ulteriormente il risultato. Puggioni ha sfoderato la prima parata del match proprio in quell’occasione.

SAMPDORIA, IL MIGLIORE: QUAGLIARELLA 6: Normalmente una doppietta varrebbe ben altri voti, ma in questa giornata nefasta vale appena una sufficienza. Grande cuore dell’attaccante stabiese che dopo appena 20′ si trova da solo a reggere tutto il peso dell’attacco ovviamente senza successo e senza possibilità. Menzione d’onore per i venti minuti giocati da Schick, uscito per esigenze difensive: che qualità questo ragazzo, la migliore occasione per il Doria era arrivata proprio dal suo piede.

SAMPDORIA, IL PEGGIORE: SKRINIAR 4: In quei momenti concitati può capitare che la lucidità manchi, ma ancora ci chiediamo che cosa sia successo per convincere il miglior difensore della rosa doriana a optare per il fallo da ultimo uomo piuttosto che prendere il 2-0 e ripartire sotto di due gol ma con la parità di uomini. Gara purtroppo rovinata e condizionata da quella pessima scelta.

Lazio-Sampdoria: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO – Gara già ampiamente compromessa per il Doria che torna sul campo con un nuovo cambio, dentro Pavlovic per Dodô. La trama però non cambia, c’è solo la Lazio. Iniziano a fioccare le occasioni e l’inevitabile gol del 6-1 arriva dalla testa di Lulic che da assist dall’appena entrato Patric segna. Tempo 5 minuti e il passivo si fa ancora più pesante con Ciro Immobile che sigla il 7-1. La Samp non c’è praticamente più ma Fabio Quagliarella ha un moto d’orgoglio e sigla un gol stupendo dalla distanza, prima del gol finale su calcio di rigore conquistato da Torreira a tempo scaduto. Una delle peggiori sconfitte della storia della Samp, una giornata assolutamente da dimenticare per tutti tranne forse che per il numero 27 che arriva a quota 105 reti stagionali.

45′ FINISCE SENZA RECUPERO E SENZA STORIA: 7-3 PER LA LAZIO, GIORNATA DA DIMENTICARE

45′ QUAGLIARELLA VA CENTRALE E SEGNA: 7-3

44′ CALCIO DI RIGORE PER LA SAMP: Torreira in area viene steso da Wallace

37′ Prova ancora Keita, para Puggioni

34′ La Lazio non si ferma: Murgia cerca l’ottavo gol, Regini chiude in corner

33′ Ammonito Quagliarella per un fallo a metà campo

33′ Ci prova LombardiPuggioni si oppone per la prima volta nel match

29′ Lazio ancora in attacco: lancio di Anderson per MurgiaPuggioni esce e in due tempi fa sua la sfera

27′ GRAN GOL DI QUAGLIARELLA, 7-2 ALL’OLIMPICO

25′ ARRIVA ANCHE IL 7-1, DOPPIETTA DI IMMOBILE

24′ Ultimo cambio anche per Giampaolo: fuori uno stramato Bereszynski, dentro Sala

22′ Ultimo cambio per la Lazio: fuori Biglia dentro Lombardi

20′ SESTO GOL DELLA LAZIO CON LULIC

18′ Doppio cambio per Inzaghi: fuori De VrijMilinkovic-Savic, dentro PatricMurgia

17′ Ci prova Lukaku: botta da fuori centrale, para Puggioni

16′ Ancora Lazio: cross di Lukaku sponda di Milinkovic e mezza frittata fra PuggioniRegini che non si capiscono e concedono corner

14′ Lazio pericolosa: Milinkovic prova a mettere in mezzo, chiude Regini

12′ Barreto esce dalla morsa e prova a servire Quagliarella in profondità, sbagliando di poco la misura del passaggio

11′ Botta da fuori di Felipe Anderson: a lato di un bel po’

9′ Occasione Lazio: altro corner che trova Hoedt libero al centro, impatto col pallone che manca di pochissimo

5′ Djuricic prova a pressare Hoedt ma esagera: fallo del serbo

3′ Altra sgroppata di Lukaku che salta Bereszynski e mette in mezzo per Milinkovic, esce Puggioni

2′ Lazio in avanti: Biglia trova Lukaku che mette in mezzo per Immobile, tiro di prima debole e a lato

16.06 VIA ALLA RIPRESA

16.03 Pronto un cambio nel Doria: Pavlovic prenderà il posto di Dodô

47′ FINISCE QUI IL PRIMO TEMPO: PUNTEGGIO QUASI TENNISTICO PER LA LAZIO

46′ due i minuti di recupero

45′ QUINTA RETE DELLA LAZIO: DE VRIJ DA FUORI TROVA L’ANGOLINO

44′ Lulic libera Keita al limite, tiro murato in corner

43′ Lazio pericolosa: Immobile scambia con Lukaku, ottima chiusura di Silvestre

40′ Keita scappa a Regini ma commettendo fallo

38′ DAL DISCHETTO VA FELIPE ANDERSON CHE FA 4-1

37′ Altro calcio di rigore per la Lazio, fallo di Regini su Lulic

36′ TERZO GOL DELLA LAZIO: HOEDT DA CORNER FA 3-1

35′ Ancora Lulic in avanti: tentativo di cross in mezzo, Silvestre chiude in angolo

34′ Occasione Lazio: Felipe Anderon mette in mezzo per Lulic che stacca ma non trova la porta

31′ ACCORCIA LE DISTANZE LA SAMP! KAROL LINETTY TROVA IL PRIMO GOL IN SERIE A! Grande cross in mezzo con velo di Quagliarella e tocco facile del polacco

29′ Prova a lottare Quagliarella ma da solo contro tre difensori i laziali hanno la meglio

26′ Pericolo per la Samp: Keita riceve da Felipe Anderson e spara da fuori: pallone a lato di poco

25′ Milinkovic cerca Immobile, chiude Silvestre

22′ La reazione della Samp: Quagliarella prova la conclusione da posizione defilata, para in due tempi Strakosha

20′ Cambio per il Doria: entra Regini al posto di Schick

19′ DAL DISCHETTO VA IMMOBILE CHE SPIAZZA PUGGIONI: 2-0

18′ Ripartenza Lazio: Skriniar stende Keita da ultimo uomo, inevitabile cartellino rosso e calcio di rigore

16′ DOPPIA CLAMOROSA OCCASIONE PER LA SAMP! Schick va via a Hoedt e serve Djuricic che a tu per tu con Strakosha si fa ipnotizzare, sulla ribattuta altro grande intervento del portiere su Linetty!

16′ Djuricic inventa per Quagliarella, capisce tutto De Vrij

15′ Grande chiusura di Bereszynski su Felipe Anderson: sventata una ripartenza biancoceleste

14′ Ripartenza Samp! Quagliarella in 3 contro 2 prova a mettere in mezzo per Schick: chiude in corner Hoedt

13′ Primo tiro blucerchiato a opera di Fabio Quagliarella: via col tunnel a Biglia e botta dai 25 metri, centrale per Strakosha

12′ Possesso palla per il Doria che però fatica a trovare il varco giusto, Lazio molto attenta

10′ Pericoloso cross di Lukaku sugli sviluppi del corner, nessuno dei laziali ci arriva

9′ Problemi per Beresyznski, probabilmente un guaio muscolare: staff medico in campo

8′ Keita punta Skriniar, lo slovacco tiene botta ma concede il calcio d’angolo

6′ Prova a rispondere la Samp col possesso palla, si chiude la Lazio

2′ LAZIO SUBITO IN VANTAGGIO: KEITA SBLOCCA IL MATCH su assist di Milinkovic-Savic

2′ Lancio di Milinkovic per Immobile, ottima la chiusura di testa di Silvestre

1′ Si fa vedere la Samp con Barreto che prova a servire Quagliarella ma la difesa laziale si chiude

15.00 MAZZOLENI FISCHIA: VIA A LAZIO-SAMPDORIA!

14.58 Ecco le formazioni che entrano in campo

14.55 Presenti all’Olimpico i doppi ex Roberto Mancini e Sinisa Mihajlovic

14.52 Classico volo dell’aquila Olimpia sullo stadio, manca davvero pochissimo

14.43 Ultime fasi del riscaldamento, un quarto d’ora al fischio d’inizio del match

14.15 Squadre in campo per il riscaldamento

Ore 14.07 Ecco le formazioni ufficiali di Lazio-Sampdoria:

Lazio (3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Hoedt; F. Anderson, Lulic, Biglia, M-Savic, Lukaku; Keita, Immobile.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Bereszyski, Silvestre, Skriniar, Dodò; Barreto, Torreira, Linetty; Djuricic; Quagliarella, Schick.

Ore 13.30 La Sampdoria è arrivata allo stadio, fra poco il sopralluogo del terreno di gioco e le formazioni ufficiali: capiremo chi affiancherà Quagliarella se la sorpresa Djuricic o se Schick o Muriel saranno a disposizione del mister dal primo minuto

Ore 13.05 Buon pomeriggio a tutti e benvenuti alla diretta testuale di Lazio-Sampdoria: meno di due ore al fischio d’inizio, spogliatoi dell’Olimpico già pronti per i giocatori

Lazio-Sampdoria, le formazioni ufficiali: occasione per Dodô, ce la fa Schick, tutti recuperati per Inzaghi

Le scelte di Simone Inzaghi e Marco Giampaolo: il tecnico biancoceleste recupera tutti, da De Vrij a Biglia, regolarmente in campo. Marco Giampaolo cambia nuovamente a sinistra e si affida a Dodô, mentre in avanti tutto rientrato per Schick anche lui in campo dal primo minuto nonostante i problemi alla spalla dopo la gara di Torino. A supporto delle punte c’è Filip Djuricic: sembrava dovesse giocare da seconda punta, lo farà ma da trequartista, il suo ruolo naturale.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Hoedt; F. Anderson, Lulic, Biglia, M-Savic, Lukaku; Keita, Immobile.
A disposizione: Vargic, Adamonis, Patric, Basta, Crecco, Murgia, Javorcic, Lombardi, Djordjevic, Tounkara.
All: Simone Inzaghi

SAMPDORIA (4-3-1-2): Puggioni; Bereszyski, Silvestre, Skriniar, Dodò; Barreto, Torreira, Linetty; Djuricic; Quagliarella, Schick.
A disp. Falcone, Krapikas, Regini, Pavlovic, Sala, Simic, Alvarez, Cigarini, Fernandes, Praet, Muriel, Budimir.
All. Marco Giampaolo

Lazio-Sampdoria: probabili formazioni e prepartita

Quattro turni al termine della stagione 2016/17, e calendario che non abbassa di un millimetro l’asticella della difficoltà: dopo il Torino di Mihajlovic oggi è il turno della Lazio di Simone Inzaghi, squadra in palla sia fisicamente che mentalmente. Nell’ultimo turno i biancocelesti hanno vinto il Derby, questa gara è quella appena successiva e l’entusiasmo sarà altissimo nonostante alle loro spalle non ci sarà la tifoseria laziale che in questo turno protesta e non entrerà nell’impianto. Probabile formazione della Lazio che dovrebbe essere il 3-5-2 con Strakosha tra i pali, Wallace, Bastos e De Vrij in difesa, Milinkovic-Savic, Biglia e Lulic a metà campo con Felipe Anderson e Lukaku sulle corsie esterne, coppia d’attacco formata da Keita Balde Diao e Ciro Immobile.

Per la Sampdoria invece è emergenza in attacco: non è ancora pronto Muriel e a Torino si è fatto male Patrik Schick, Marco Giampaolo ha provato le alternative in settimana e potrebbe sorprendere con le sue scelte. In porta altro turno per Puggioni con davanti a lui Bereszynski, Silvestre, Skriniar e Regini che ha qualcosa da farsi perdonare dall’ultima gara. A metà campo recuperato Barreto che dovrebbe rientrare al suo posto, con lui Lucas Torreira e Karol Linetty. In avanti, vista l’emergenza, Bruno Fernandes dovrebbe agire a supporto dell’inedita coppia formata da Filip Djuricic e Fabio Quagliarella, col serbo che agirà da seconda punta alle sue spalle.

Lazio (3-5-2): Strakosha; Wallace, De Vrij, Hoedt; F. Anderson, Lulic, Biglia, M-Savic, Lukaku; Keita, Immobile. All: Simone Inzaghi

Sampdoria (4-3-1-2): Puggioni; Bereszynski, Silvestre, Skriniar, Regini; Barreto, Torreira, Linetty; Fernandes; Djuricic, Quagliarella. All: Marco Giampaolo

In conferenza stampa Marco Giampaolo ha parlato così della sfida: «I giocatori sono tutti recuperati, sono stati bravi quelli del nostro staff medico, sono tutti convocati. Faremo valutazioni sulle condizioni fisiche dei singoli, l’unico indisponibile è Viviano. Ho idee e soluzioni diverse per l’attacco che affronterà la Lazio, abbiamo tempo ancora fino a domani: Schick è abile e arruolato, Budimir anche, Quagliarella sta bene. In settimana avevo più idee, ma sono poi i calciatori che mi mettono in condizione di scegliere. La Sampdoria e la Lazio dopo un intero girone di campionato hanno fatto miglioramenti, hanno organici completi come spessore fisico e qualità tecniche, individualità. È una partita difficile per noi, più gli avversari sono forti più noi ci possiamo misurare. Sono queste squadre che ci danno la misura migliore di quello che siamo, sono consapevole che la Lazio è una delle squadre più complete di questo campionato ma la Sampdoria farà la sua partita».

Simone Inzaghi invece ha parlato così della gara contro i blucerchiati: «La Samp è organizzata e con giocatori forti. Probabilmente Schick non giocherà, ma tutti gli altri mi preoccupano: Budimir, Muriel, Quagliarella… Ci aspettiamo una partita su ritmi intensi. Dovremo avere corsa, determinazione e aggressività. Serve il giusto approccio per match come questi.Dal punto di vista psicofisico, la squadra sta bene: ho dato due giorni di riposo perché li meritavano. Abbiamo la fortuna di giocare in casa, avremo un bellissimo stadio ad aiutarci in una gara che sarà tutto tranne che semplice».

Lazio-Sampdoria: i precedenti

Sono 54 i precedenti a Roma contro i biancocelesti per la Sampdoria, con un bilancio nettamente in favore dei capitolini che guidano con 31 vittorie contro le 9 affermazioni doriane, 14 invece i pareggi fra le due formazioni. Stadio difficile per i blucerchiati che hanno strappato i 3 punti l’ultima volta 12 anni fa: era il 23 gennaio 2005, quando il Doria sbancò l’Olimpico col punteggio di 2-1. Inizio folgorante per la Samp che in 4 minuti chiuse la pratica andando in gol con Kutuzov e Flachi, a nulla servì la rete di Tommaso Rocchi. Da quella gara altri 11 confronti, dove la Samp ha ottenuto appena 2 pareggi (3, se si considerano solo i tempi regolamentari della Finale di Coppa Italia 2009, ndr.) e 9 sconfitte. I due pareggi sono arrivati uno nella stagione 2009/10, la famosa gara del pugno di MusleraPazzini e della clamorosa svista dell’arbitro Orsato su un calcio di rigore negato al Doria per fallo di Diakite su Reto Ziegler, l’arbitro si scusò personalmente coi giocatori blucerchiati all’aeroporto sulla via del ritorno. La gara finì 1-1 con il gol del Pazzo e di Matuzalem. L’ultimissima volta invece è proprio l’altra gara non persa dalla Sampdoria: nella scorsa stagione fu nuovamente 1-1. La Samp giocò con grande attenzione quella partita, meritando qualcosa di più di un pari ma a pochi minuti dal termine arrivò il gol beffa di Matri. I blucerchiati non si arresero e al 91′ grazie a una punizione di Ervin Zukanovic arrivò la rete del meritatissimo punto.

Lazio-Sampdoria: l’arbitro della sfida

La gara dell’Olimpico verrà diretta dal signor Paolo Silvio Mazzoleni della sezione di Bergamo, questi i precedenti contro la Sampdoria: 18 precedenti, divisi in sei vittorie, cinque pareggi e sette sconfitte. Con 34 cartellini gialli estratti, due doppi gialli, due rossi diretti e un rigore fischiato a favore dei blucerchiati. L’ultima partita arbitrata in ordine cronologico è Sampdoria-Roma, vinta dai blucerchiati con il risultato di 3-2; nei suoi precedenti anche un Sampdoria Lazio, giocato a Marassi nel 14/15 e terminato 0-1 in favore dei biancocelesti. L’unico rigore concesso ai blucerchiati da Mazzoleni risale invece alla partita del 13 gennaio 2014 che la Sampdoria ha giocato contro l’Udinese: il rigore apre le marcature ed è ottenuto e realizzato da Éder. La Lazio ha in Mazzoleni il direttore di gara che più li ha arbitrati in carriera: 13 vittorie, 5 pareggi, 6 sconfitte; 48 i cartellini gialli estratti, 4 doppi gialli e un solo rosso diretto. Preoccupante la questione rigori concessi, sono ben sei i penalty in favore della squadra biancoceleste. L’ultima partita arbitrata in ordine temporale è Lazio-Torino, vinta dalla squadra di Inzaghi per 3-1. Un solo rigore è stato concesso da Mazzoleni in questo campionato, nella partita Inter-Lazio finita 2-1 per i biancocelesti. Nessuno nel campionato 14/15, due nel campionato 13/14, uno nel campionato 11/12 e due nel 05/06.

Lazio-Sampdoria streaming: dove vedere la partita

La partita sarà trasmessa in diretta a partire dalle ore 15.00 in diretta satellitare sulle frequenze di Sky Sport (canale 252) e su Mediaset Premium, oltre che in streaming su app iOS, Android e Windows Mobile per smartphone, pc e tablet Sky Go Premium Play.

Condividi
Articolo precedente
difesa sampdoriaMoviola Lazio-Sampdoria: tocco di braccio di Hoedt sul gol – VIDEO
Prossimo articolo
sampdoria ripresaPagelle Lazio-Samp 7-3: giornata da dimenticare, 10 volte Quaglia