Montella: «Atalanta chiusa e compatta, Dodô in crescita»

© foto www.imagephotoagency.it

Un punto, quello ottenuto contro l’Atalanta, che non lascia del tutto soddisfatto Vincenzo Montella. D’altra parte però, come ammesso dal tecnico della Sampdoria in conferenza stampa, se determinate partite non puoi vincerle, devi almeno non perderle: «Peccato per le occasioni non sfruttate alla fine, ma quando non puoi vincere non devi almeno uscire sconfitto. Abbiamo provato a conquistare la vittoria e le occasioni ci sono state. Alla fine dei conti, considerando la nostra esperienza recente, questo punto ha il suo valore, anche se per la qualità che avevamo in campo potevamo decisamente fare meglio».

«L’Atalanta era molto chiusa e compatta e il campo non ci ha favorito, ma la squadra è stata in partita e sotto il punto di vista della convinzione i ragazzi hanno fatto una buona partita. Episodi discussi? Non li ho visti e non ne possiamo più parlare. In ogni caso, in settimana pensavo che questa sarebbe stata una partita molto chiusa e bloccata, così ho optato per Quagliarella, che in questo senso mi dava più garanzie. Ma anche Muriel ha avuto un ottimo impatto appena entrato in campo. Le partite di questo tipo – ha proseguito l’allenatore della Samp – spesso sono molto equilibrate: loro erano molto compatti, e questo ci ha impedito di avere poco sviluppo in velocità. Dodô? Sta crescendo molto, così come Quagliarella. Cassano? Forse era arrabbiato con se stesso, non credo che all’uscita fosse arrabbiato con me».

Condividi
Articolo precedente
Ivan: «Non guardiamo la classifica. I tifosi ci supportano sempre»
Prossimo articolo
Montella: «Il cammino della squadra è quello giusto. Oggi non era semplice…»