Pradè: «Vittoria che è frutto di pazienza e intelligenza»

daniele pradè
© foto SampNews24

Pradè a tutto tondo in zona mista al termine di Sampdoria-Bologna. Si parla della partita, del mister, delle voci di mercato e degli obiettivi della Sampdoria che sa benissimo quello che vuole fare

La partita contro il Bologna finisce con il trionfo della Sampdoria. Tre vittorie consecutive contro Roma, Milan e ora Bologna che danno nove punti rotondi alla squadra di Giampaolo e che la tengono nella parte sinistra della classifica. Intervenuto in zona mista Pradè parla di tutto: delle voci di mercato e della partita, di Giampaolo e di come è far parte della Sampdoria. Oggi, come afferma, c’è stata la conferma che il lavoro alla fine paga sempre: «Oggi è stata una vittoria difficile, ma c’è stata tanta pazienza e abbiamo aspettato il momento opportuno. Siamo partiti forte con Muriel e potevamo fare già gol, poi purtroppo il loro gol era imparabile. La gara è andata in salita, ma il mister è riuscito a cambiare qualcosa e le cose sono andate meglio. Fare tre vittorie consecutive non è facile, soprattutto in Serie A, soprattutto se sono Roma e Milan le altre due. Sono sincero: mi piacciono le parole del nostro allenatore, che dice che molte cose ti fanno venire la consapevolezza di poter fare cose, ma poi queste sono le gare che ti fanno scoprire di più sulla tua squadra. Oggi abbiamo avuto la conferma che la squadra sta crescendo. Le voci di mercato sono normali, anzi fanno piacere, ma noi siamo una società che sa benissimo quello che vuole: siamo in un processo di crescita e ci piacerebbe portarlo avanti. Sulle lamentele del Bologna posso dire che purtroppo ci sta, a volte capita a noi, a volte agli altri: io non commento quando ci sono episodi a sfavore, figurarsi a sfavore. L’ambiente doriano è un ambiente che ti fa sentire subito all’interno di una famiglia, i tifosi sono gioiosi e la gradinata ti accompagna sempre. Abbiamo fatto gol al 35esimo della ripresa e questo dimostra che c’è una grande spinta da parte del pubblico. Questa è una squadra che vuole migliorare quanto fatto l’anno scorso e avendo giocatori molto giovani vuole crescere: il miglioramento ce l’hai nella consapevolezza e nella crescita dei giovani. Noi vogliamo giocare a calcio e far divertire, facendo le cose nel modo migliore: è difficile trovare una Samp che difenda contro le grandi squadre».

Condividi
Articolo precedente
schick bogliascoSchick: «La Samp è stata una buona scelta, al mercato non penso»
Prossimo articolo
fenucciBologna, Fenucci: «Necessaria tecnologia per gli arbitri»