Pres. Pescara: «Verre parte solo per offerte indecenti. La Sampdoria…»

© foto www.imagephotoagency.it

Fernando è ormai in Russia e ha già sostenuto il suo primo allenamento con lo Spartak Mosca. La Sampdoria è in cerca di un suo sostituto per colmare il vuoto a centrocampo, e uno dei nomi finiti sulla lista del ds Osti è quello di Valerio Verre, classe ’94 in forza al Pescara.

La trattativa, però, sembra in salita poichè il club abruzzese non vuole privarsi di un suo pezzo pregiato, come spiegato dallo stesso presidente Sebastiani: «Verre resterà con noi. Capisco che l’aspirazione di un giovane del ’94 bravo come lui possa anche essere quella di approdare in un grande club, ma non è affatto nostra intenzione privarci di un giocatore come lui. Anzi, vogliamo che faccia un grande campionato».

«Al limite – prosegue – potremmo intavolare un’operazione simile a quella Caprari-Biraghi con l’Inter, ma solo se ci venisse offerta una contropartita tecnica funzionale al progetto. La Sampdoria, per esempio, ci ha proposto calciatori che non rientrano nei nostri piani, pur trattandosi di ottimi elementi. Per esempio, ho sentito parlare di Regini, che nasce terzino sinistro, settore in cui siamo al completo, e può essere impiegato anche nel ruolo di centrale, ma in una difesa a tre. Insomma, non facciamo scambi di figurine. Ribadisco, Verre ce lo teniamo ben stretto, a meno che non arrivi un’offerta veramente indecente. A quel punto – conclude – le cose potrebbero cambiare. Quanto lo valutiamo? Non meno di 7 milioni».

Condividi
Articolo precedente
sampdoria udinese precedentiFernando è a Mosca: «Passo importante della mia vita»
Prossimo articolo
Ritorno in Italia per Obiang? Il West Ham lo offre al Cagliari