Sampdoria-Hellas Verona, la prova del nove: si cercano garanzie

Sampdoria maglia
© foto Valentina Martini

La Sampdoria assaggia la Serie A nell’amichevole contro l’Hellas Verona, una prova del nove per confermare il possibile undici titolare

L’esordio con il Sellero Novelle, la Feralpisalò in rappresentanza della Lega Pro, poi la Serie B con la neopromossa Cremonese. Per la Sampdoria è giunto il momento di testare le qualità finora espresse contro l’Hellas Verona, il primo assaggio di Serie A in attesa dell’inizio ufficiale del campionato. Una vera e propria prova del nove non tanto per il risultato, quanto per cercare conferme e garanzie circa lo schieramento che sarà titolare, esclusi eventuali arrivi dal mercato nelle prossime settimane. La prima certezza proviene dalla porta difesa da Puggioni, mentre la difesa cambia ancora: sull’out di destra sarà proposto Sala e su quello di sinistra Pavlovic, la coppia centrale successivamente formata da Silvestre e Regini. A centrocampo ritorna Torreira in cabina di regia, affiancato sicuramente da Barreto e sorprendentemente da Djuricic, che potrebbe essere premiato viste le prestazioni offerte di recente. Sulla trequarti probabilmente Praet, dietro alla consueta coppia d’attacco Quagliarella-Caprari.

Nella ripresa verrà proposta la solita girandola di cambi per permettere a ciascun giocatore della rosa – fatta eccezione per i giovanissimi Tomic, Baumgartner e Baldé – di mettere minuti nelle gambe e mandare segnali positivi al proprio allenatore. Tra i pali l’attento Tozzo, al centro della difesa i talentuosi Simic e Leverbe, ai cui lati Bereszynski e Dodô. Sulla mediana Capezzi dirigerà l’orchestra, coadiuvato da Verre a destra e Linetty a sinistra. In avanti spazio alla classe di Kownacki e Bonazzoli, supportati alle spalle dall’esperto Alvarez. Da non dimenticare, inoltre, l’impegno in terra irlandese con il Manchester United di mercoledì 2 agosto: all’“Aviva Stadium” di Dublino andrà di scena, infatti, la prestigiosa amichevole dell’Unmissable Tour 2017.

PRIMO TEMPO (4-3-1-2): Puggioni; Sala, Silvestre, Regini, Pavlovic; Barreto, Torreira, Djuricic; Praet; Quagliarella, Caprari.
SECONDO TEMPO (4-3-1-2): Tozzo; Bereszynski, Simic, Leverbe, Dodô; Verre, Capezzi, Linetty; Alvarez; Kownacki, Bonazzoli.
Condividi
Articolo precedente
skriniar interDa sopravvalutato a fenomeno: interisti in delirio per Skriniar – FOTO
Prossimo articolo
Sampdoria MikulicBenevento, non hai paura? La Sampdoria fa retrocedere