Skriniar pasticcia, Fernandes rimedia: Samp-Palermo finisce 1-1

bogliasco
© foto www.imagephotoagency.it

Grande prova di cuore della Sampdoria, che dopo quattro gare torna a fare punti. Dopo una partita dominata e con tante occasioni non sfruttate, all’ultimo secondo riesce a reagire al gol di Nestorovski grazie a un guizzo di Bruno Fernandes.

La prima a mordere è la Samp, che dopo 4’ si rende pericolosa con un tiro di Muriel dalla distanza, deviato in corner da Posavec: proprio su questo calcio d’angolo il portiere rosanero si supera con un intervento puramente istintivo e nega a Quagliarella la gioia del gol. Al 13’ Muriel semina il panico in area avversaria con la solita micidiale serie di finte, ma il suo tiro finisce sull’esterno della rete. Niente da segnalare fino al 20’, quando Ricky Alvarez stende Diamanti per evitare la ripartenza avversaria e si becca il primo giallo della gara. Lo segue a ruota Hiljemark sette minuti dopo.

Al 29’ bel taglio di Alvarez che sfrutta il movimento a mezzaluna di Quagliarella: l’attaccante blucerchiato arriva sul fondo e crossa in mezzo, ma il portiere avversario è attento e si allunga bene per evitare una deviazione vincente. Dopo un quarto d’ora piuttosto piatto, al 42’ la Samp va nuovamente vicina al vantaggio su calcio d’angolo: Barreto trova bene il tempo per impattare la palla, ma Aleesami riesce a sfiorarla quel tanto che basta per spedirla sul palo alla sua destra. Il Doria chiude il primo tempo con un ultimo brivido grazie a Quagliarella, che disturba Posavec al momento del rinvio e recupera il pallone, che carambola sui piedi di Muriel: il colombiano si addentra in area e invece che scaricare in mezzo si fida del suo destro potente, ma la posizione è angolata e il portiere riesce a evitare la beffa senza troppi problemi.

Neanche il tempo di rientrare in campo che Gazzi si fa subito ammonire per uno spintone su Linetty e da questo calcio di punizione arriva un’altra occasione per i padroni di casa: Alvarez pennella il cross al centro dell’area, Skriniar prende il tempo a tutti ma in spaccata non riesce a trovare la rete a due passi dalla porta, spedendo la palla sopra la traversa. E’ nuovamente Ricky Maravilla a impensierire Posavec: al 4’ spara un missile da fuori area che termina di poco a lato. Sul taccuino di Mariani finisce anche il rosanero Gonzalez, per una trattenuta su Muriel. Proprio l’attaccante blucerchiato dopo nove minuti riprova a portare in vantaggio i suoi: incursione dalla sinistra, finta e tiro, ma Posavec si rende di nuovo protagonista con una bella parata di piedi.

Il Palermo è in difficoltà e De Zerbi sceglie di rilevare Hiljemark per dare spazio a Chocev. Giampaolo risponde immediatamente, ma non per sua volontà: Quagliarella chiede il cambio per problemi fisici e costringe il suo tecnico ad inserire Patrik Schick. Prima, però, i siciliani trovano a sorpresa il vantaggio: discesa di Aleesami dalla sinistra, Skriniar si perde clamorosamente Nestorovski e quando cerca di intervenire (in modo maldestro) l’attaccante è già davanti a Viviano pronto ad insaccare il pallone sul cross del compagno. 1-0, il periodo no della Samp sembra non aver fine.

Giampaolo decide di togliere Linetty e inserisce Bruno Fernandes, in gol nella scorsa partita. E’ proprio il portoghese a rendersi subito pericoloso: al 24’ sul cross rasoterra di Muriel arriva in spaccata davanti alla porta ma la palla finisce fuori di poco, complice anche il passaggio troppo lungo del compagno. Dentro Jajalo, dentro Bruno Henrique. Giallo anche per Diamanti, che stende Regini. Al 34’ una grossa mischia in area fa andare più volte vicina al gol la squadra di Giampaolo, ma alla fine nessuno riesce a tirare. La brutta partita di Alvarez finisce a dieci minuti dal termine ed entra il belga Praet. Tra i rosanero entra Bouy ed esce Diamanti.

La Sampdoria negli ultimi 5 minuti è tutta sul fronte offensivo e si prende qualche rischio in difesa, ma non riesce a smuovere il risultato. Nel recupero viene espulso Gazzi per doppia ammonizione e Skriniar va vicino al pareggio in extremis: il suo colpo di testa schiacciato a terra rimbalza quasi sulla traversa e Posavec devia in calcio d’angolo, ma l’eroe di giornata è Bruno Fernandes. Il trequartista da fuori area spara un destro di controbalzo che all’ultimo secondo regala il primo punto ai doriani dopo quattro gare. Il “Ferraris” può esplodere di gioia!

Condividi
Articolo precedente
Diretta/Live – Serie A, Sampdoria-Palermo 1-1: Bruno salva il Doria
Prossimo articolo
Pagelle Samp-Palermo 1-1: Alvarez e Skriniar disastrosi, Bruno il salvatore