Vincenzo Montella vince il premio “Amalfi”

© foto www.imagephotoagency.it

Il prossimo 19 maggio, presso la PiazzaCarta Bianca del Centro Commerciale “La Cartiera” di Pompei, l’allenatore della Sampdoria Vincenzo Montella riceverà il premio “Amalfi” da Football Leader, che nella settimana successiva aprirà la sua kermesse annuale presso il Grand Hotel il Saraceno di Amalfi.

Di seguito il comunicato apparso sul sito di Football Leader: Football Leader 2016 si presenta al grande pubblico il prossimo 19 maggio, alle ore 18, con la conferenza stampa d’apertura e con la consegna di uno dei premi. Vincenzo Montella, allenatore della U.C. Sampdoria, riceverà infatti lo speciale riconoscimento «Amalfi», assegnato dal Comune della “Divina Costiera” e dalla DGS Sport&Cultura, organizzatrice dell’evento realizzato in collaborazione con l’Associazione Italiana Allenatori Calcio (Aiac).
Questa la motivazione del premio: «A Vincenzo Montella che, dopo una straordinaria carriera da giocatore, ha proseguito il suo cammino nel mondo del calcio nelle vesti di allenatore di fine competenza. Sempre protagonista della massima serie, prima con i goal da attaccante fuoriclasse e poi con l’intelligenza tattica di un tecnico di valore. Figlio della Campania, Montella rappresenta un’eccellenza del nostro territorio». 

Sarà il sindaco di Amalfi, Daniele Milano, a consegnare il premio all’allenatore nel corso della conferenza stampa di presentazione ufficiale di Football Leader 2016 che si terrà giovedì 19 maggio alle ore 18 presso la “Piazza CartaBianca” del Centro Commerciale “La Cartiera” di Pompei –tra i main sponsor della manifestazione – in un evento aperto al pubblico e ai giornalisti. Saranno presenti anche alcune prestigiose firme del giornalismo italiano e una delegazione dell’Assoallenatori. Nell’occasione il comitato organizzatore di Football Leader illustrerà il programma completo della kermesse del 2016 che si terrà il 24, 25 e 26 maggio prossimi presso il Grand Hotel Il Saraceno di Amalfi. Saranno svelati anche gli ultimi premiati della kermesse e gli ospiti di prestigio del meeting.

Condividi
Articolo precedente
Qui Bogliasco: ancora a parte Moisander
Prossimo articolo
Montella: «Mai chiesto la testa dei dirigenti»