Connettiti con noi

Avversari

Borghi avverte la Sampdoria: «Verona miracolo della Serie A»

Federico Carrara

Pubblicato

su

Stefano Borghi, giornalista e telecronista di DAZN, ha voluto analizzare il Verona, prossimo avversario della Sampdoria

Stefano Borghi, attraverso il suo canale Youtube, ha voluto parlare dell’Hellas Verona dopo la vittoria contro la Lazio. Ecco l’analisi sul prossimo avversario della Sampdoria.

LEGGI ANCHE – Sampdoria, è la settimana della verità: tre ostacoli prima di Natale

«L’Hellas Verona continua ad essere un miracolo di questo campionato. Perché Juric fa bene a dire che l’Europa non è un obiettivo. La rosa degli scaligeri, infatti, è figlia di tante cessioni importanti e di investimenti molto controllati. Detto ciò, non si può considerare L’Hellas Verona come una squadra che deve o che può puntare all’Europa, ma c’è solo un fatto che lo grida: la classifica. Nelle ultime quattro trasferte i gialloblù hanno vinto in casa della Lazio, dell’Atalanta, pareggiato contro il Milan e prima ancora contro la Juventus. I gialloblù hanno anche la fortuna di trovare episodi a favore come l’ autorete di Lazzari e l’errore di Radu, ma sono episodi che premiano perché c’è un merito, c’è una squadra che è estremamente ben allenata e ben organizzata. La figura di Tameze è importantissima, ha fatto il centravanti contro la Lazio, poi l’ho visto giocare mediano, incursore, esterno, difensore. Ciò significa avere un allenatore molto bravo, ma che conquista immediatamente i suoi giocatori, perché Tameze è arrivato da pochi mesi, ma sembra un giocatore del Verona da anni. L’Hellas è una realtà che battere sarà difficilissimo, è un qualcosa di fantastico del nostro campionato».

Advertisement