Cessione Samp, l’uomo nell’ombra: ecco il ruolo di Fiorentino

paolo fiorentina cda sampdoria
© foto Paolo Fiorentino - foto Twitter

Fiorentino è l’uomo chiave nella trattativa tra Sampdoria e York Capital Management: contatti tra il fondo e il vicepresidente già nel 2016

Le voci riguardanti la cessione della Sampdoria si fanno sempre più insistenti. L’alone di mistero lasciato dalle dichiarazioni di Gianluca Vialli e il summit organizzato a Londra in data odierna, che però potrebbe essere posticipato, hanno scaldato l’atmosfera intorno a una trattativa che si risolverà, in ogni caso, nelle prossime ore. Il fondo americano York Capital Management, il cui proprietario è Jamie Dinan, non molla la presa sulla Sampdoria nonostante il divario tra domanda e offerta, ma può dirsi fiducioso grazie alla presenza del vicepresidente vicario Paolo Fiorentino, con il quale collaborò nel 2016 quando era amministratore delegato di Banca Carige. Il gruppo imprenditoriale, in quell’occasione, presentò un’offerta per risolvere una situazione di stand-by che si era creata tra Carige e la Marina dell’Aeroporto, creditrice nei confronti della banca di circa 90 milioni di euro. I rapporti tra Fiorentino e lo York Capital Management proseguono all’ombra della Lanterna. Questa volta, però, si parla del futuro della Sampdoria.