Crotone-Sampdoria, Giampaolo: «Abbiamo un problema mentale»

Giampaolo Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Crotone-Sampdoria, Giampaolo amareggiato: «Mancati come collettivo, abbiamo un problema mentale in trasferta»

Ennesima sconfitta in trasferta per la Sampdoria, che oggi a Crotone incassa un durissimo KO per 4-1. Sottomessi sia sul piano della prestazione che del risultato, i blucerchiati perdono un’occasione importante per avvantaggiarsi nella corsa all’Europa League. Marco Giampaolo, intervenuto ai microfoni di Radio Rai, ha commentato così la débâcle dello “Scida”: «Abbiamo subìto tre gol senza nemmeno rendercene conto, c’era l’opportunità per fare un salto di qualità, ma non è arrivato. Non siamo stati reattivi a evitare i pericoli. Difficile in questa domenica parlare dei singoli, siamo mancati come collettivo. Eppure era una stata una straordinaria settimana di lavoro – ricorda – rifletteremo su questo. Problema mentale? Probabilmente sì, ora però dobbiamo toglierci questa etichetta».

«È stata una non-partita – prosegue il tecnico – per noi non è mai cominciata. Una sconfitta pesante e bruciante sulla quale tutti dobbiamo riflettere. L’ultimo gol è stata la fotografia della nostra prestazione. Abbiamo sbagliato a fare qualcosa su tutti i gol incassati, in ognuno ci abbiamo messo lo zampino. Abbiamo spianato la strada al Crotone». Il cambio dopo appena mezz’ora di gioco non è stato preso bene da Gaston Ramirez: «Non era più la sua partita , la gara aveva già preso una sua direzione: non c’erano spazi e dovevamo provare a saltare il traffico in mezzo del Crotone. È stata una partita da resettare sotto ogni punto di vista tecnico. All’inizio avevo scelto Caprari perché sapevo che ci sarebbero stati spazi stretti, ma andare sotto dopo appena sei minuti ha sconvolto il disegno tattico. Avrei potuto cambiare Gastón anche dopo dieci minuti, ma non per demeriti suoi. Così come il cambio di Torreira: una sostituzione preventiva, per preservarlo dopo i tanti colpi presi e data la sua diffida. Capezzi ha potuto mettere minuti nelle gambe». 

Il Crotone ha dimostrato di avere tutte le carte in regola per salvarsi, sfoderando una prestazione magistrale: «Sono stati bravi a giocare palle lunghe, a favore di vento, mentre noi non siamo stati bravi e reattivi a evitare i pericoli, che peraltro avevamo illustrato e analizzato in settimana. Siamo mancati sul piano del collettivo. La squadra in settimana si era allenata molto bene, è stata una delle migliori settimane di lavoro da quando sono a Genova. Però non riusciamo a vincere contro le cosiddette piccole, e se non riusciamo a fare questo passo in avanti non riusciamo a crescere». Inevitabilmente, sul pesante risultato di 3-0, negli spogliatoi il tecnico ha dovuto parlare ai suoi: «Alla squadra ho detto che la gara probabilmente era persa, ma che quantomeno dovevamo salvare il nostro orgoglio, giocando la ripresa a testa alta e senza arrendersi. Non era semplice tornare in campo dopo quel primo tempo, ma il piglio e la reazione ci sono state. Chiaramente non bastano – conclude Giampaolo – ma ci sono state».

Articolo precedente
Zapata SampdoriaCrotone-Sampdoria 4-1: sintesi e tabellino
Prossimo articolo
sampdoria linettyVerso Sampdoria-Inter: Linetty squalificato, Murru in diffida