De Laurentiis chiama Giampaolo: «Lui per continuare col modulo»

de laurentiis Giampaolo
© foto www.imagephotoagency.it

Il presidente del Napoli riassume la questione legata al futuro di Sarri ed elenca i profili dei possibili eredi alla panchina: tra loro c’è Giampaolo

Il futuro di Marco Giampaolo è legato a quello di Maurizio Sarri? Per certi versi, sì. Il tecnico della Sampdoria è infatti uno dei primi nomi sulla lista del Napoli per la prossima stagione, qualora il collega azzurro dovesse decidere di provare l’esperienza estera in Premier League, al Chelsea. È ancora presto per trarre conclusioni affrettate, ma sicuramente il patron Aurelio De Laurentiis non starà a guardare: «Non mi sembra adesso il caso di insistere con lui, va lasciato lavorare tranquillo. Da gennaio gli ho parlato diverse volte, se alla fine vorrà rimanere per me sarà un grande piacere. Se qualcuno, poi, dovesse pagare la clausola rescissoria, a quel punto non potrei fare niente. Ma se lui volesse andare via a prescindere, significa che non ha più motivazioni e dovrò prendere atto di questo. Attenzione, però, io non rinuncio ai miei diritti e dunque alla clausola».

«Stiamo comunque valutando una serie di tecnici dallo scorso ottobre, abbiamo visto gente in Portogallo, Spagna, Francia, Germania, Russia e anche in Italia se si volesse continuare col modulo ci sarebbe Giampaolo. Se si volesse spingere sull’acceleratore e prendere un innovatore con variabili possibili di gioco, potrebbero esserci Simeone e Inzaghi. A Spalletti non ho mai pensato se non tre anni fa, ma era incasinato con lo Zenit. Conte è un amico, un colonnello che non fa fiatare nessuno e detta regole particolari. Sarri a mio avviso rimarrà – conclude De Laurentiis ai microfoni della Gazzetta dello Sport -, altrimenti ho alternative assolutamente valide».