Connettiti con noi

2013

Delio Rossi: «Non dire gatto finchè non l’hai nel sacco»

Pubblicato

su

L’Atalanta tra le mura di casa sta costruendo la sua salvezza, oggi contro la Sampdoria le due compagini non vogliono farsi male, ma nel primo tempo soprattutto è la squadra di Colantuono che impone il proprio gioco senza però trovare la rete.
Delio Rossi, come riporta il sito ufficiale della Sampdoria è molto critico verso la sua squadra.
«Non giocavamo da settimane e se avessimo giocato come a Cagliari avremmo perso. Ho dovuto fare degli esperimenti, dovevo sostituire dei giocatori a sinistra, al posto di Costa e di Estigarribia: Berardi si è fatto trovare pronto anche se gli mancano ancora i ritmi della partita. Anche Mustafi è un ragazzo giovane del 92 e ha giocato bene, è il momento di provare a utilizzare qualche giocatore che fino a questo momento non ho potuto provare. Nello specifico Poulsen non è stato convocato a causa di un risentimento muscolare recuperato quando era via con la sua nazionale, da qui alla fine però avrò modo di provare sia lui che Rodriguez»

Riguardo alla salvezza Delio Rossi non fa conti.
«Non mi piace fare calcoli, ho affrontato la partita contro l’Atalanta come se fosse l’ultima giornata di campionato, così farò per l’Inter. Non possiamo permetterci di fare calcoli, bisogna giocare ogni partita al massimo delle proprie potenzialità perchè la lotta salvezza è sempre aperta».

E per concludere cita Trapattoni.
«Non dire gatto se non l’hai nel sacco, diceva sempre Trapattoni, quindi finchè non saremo salvi io non sarò tranquillo»