Di Francesco euforico: «Contro la Samp come in Champions». E quel furto a Giampaolo…

Il tecnico della Roma anticipa i temi principali legati alla partita contro la Sampdoria: «Schick ci sarà»

ROMA-SAMPDORIA IN STREAMING
ROMA-SAMPDORIA: LE PROBABILI FORMAZIONI

Il tecnico della Roma Eusebio Di Francesco ha analizzato la sfida contro la Sampdoria in conferenza stampa: «Domani bisogna approcciare la partita allo stesso modo di Mosca perché bisogna portare a casa i tre punti, anche se non ci sarà la musichetta della Champions League. Al limite la metto io prima della partita. Qualcosa cambierò in base all’ultimo allenamento. Alcuni giocatori hanno fatto molte partite e vedremo la loro condizione. La voglia di cambiare non c’è, ma ci sono delle esigenze fisiche che sono importanti. La Sampdoria ha ritmo, verticalità e capacità di trovare subito i propri attaccanti. Dovremo essere pronti sia fisicamente sia mentalmente. Giampaolo? Merita di stare in Serie A, gli ho rubato qualcosa quando ho iniziato ad allenare».

Le novità tattiche non finiscono qui: «Cristante insieme a Pellegrini, la soluzione è quella. Ci può essere Coric, che ho fatto lavorare anche in quella zona di campo e sta crescendo, ma abbiamo bisogno di certezze in questo momento. Le valutazioni che sto facendo riguardano anche i centrocampisti che stanno giocando molto. Nzonzi non ha picchi di velocità altissimi, ma molta continuità. A Mosca ha fatto una delle sue migliori prestazioni e sta crescendo. Non so se giocherà. Sicuramente Schick ci sarà, vedrò se farlo giocare con Dzeko. Pastore? Non sarà convocato perché ha avuto un piccolo fastidio muscolare. Cercherò di recuperarlo per la gara successiva. Juan Jesus potrebbe giocare di nuovo, poi deciderò accanto a chi. È in ottima condizione di forma e mi ha dato risposte importanti in queste gare».


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
praet rinnovoSamp e Praet distanti sul rinnovo: c’è il rischio cessione
Prossimo articolo
Giampaolo detta le regole: «Con Jankto mi scontro. Ekdal out? Allora gioca il bambino»