Di Francesco guarda oltre: «Sono soddisfatto». E sui tifosi…

Di Francesco Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Sconfitta di misura per la Sampdoria contro il Monaco, Di Francesco: «Soddisfatto dei miei ragazzi»

MONACO-SAMPDORIA: SINTESI E TABELLINO
MONACO-SAMPDORIA: GLI HIGHLIGHTS
MONACO-SAMPDORIA: LE PAGELLE

La Sampdoria non sfigura contro un Monaco più avanti nella preparazione. I blucerchiati reggono tutto il primo tempo, rendendosi anche pericolosi. Nella ripresa è Falcao a portare in vantaggio la squadra di casa, ma la reazione della Sampdoria è immediata. Fabio Quagliarella sfiora la rete, Omar Colley colpisce il palo e Vieira riesce a mettere in rete il pallone, ma il gol viene annullato per fuorigioco. Eusebio Di Francesco, al termine del match, commenta così la prestazione: «Al di là del Monaco che era avanti con la preparazione, sono soddisfatto di quello che ho visto fare ai miei ragazzi come movimenti. Tutto fa parte del processo di crescita. Sono soddisfatto della grande volontà di andarsi a riprendere la partita. Mi dispiace solo per la sconfitta. Eravamo carenti in alcuni ruoli, ad esempio ho provato Jankto e sono soddisfatto di quello che mi ha dato. I tifosi? Sorrido, mi ha fatto enormemente piacere questo sostegno. È una grande tifoseria ma lo avevo già detto. È un motivo di soddisfazione sentirli cantare. Spero che li faremo divertire».

«Dal punto di vista dell’attenzione tattica stanno crescendo tanto. È normale che dobbiamo abbassare la percentuale di errori a livello tecnico. A volte palleggiamo un po’ troppo, il senso di verticalità sono giocate che io voglio. Contro una squadra fisicamente più preparata è normale andare in difficoltà, il fatto che si vede che la squadra si diverte mi soddisfa. Maroni si deve adattare al calcio europeo, ma è normale. Dare giudizi frettolosi in generale non mi piace, sono soddisfatto dei miei ragazzi. Ormai è la normalità non avere tutta la rosa completa a disposizione fino all’ultimo, è un problema di tutti gli allenatori. Peccato non aver avuto nè Caprari né Gabbiadini, perchè sono dei giocatori di ruolo che sarebbero tornati utili. Gabbiadini sarà out contro Spezia e Parma, non ha senso rischiarlo, ha avuto un problema nella rifinitura. Caprari invece spero di recuperarlo per lo Spezia almeno per un tempo».