Ferrero show con Allegri: «Anche oggi San Culino…»

Ferrero dopo Juventus-Sampdoria: «Non voglio discutere, ma mi sembra ci sia eccesso di zelo da parte degli arbitri». Poi scherza con Allegri: «Anche oggi San Culino vi ha aiutato»

JUVENTUS-SAMPDORIA: LE PAGELLE
JUVENTUS-SAMPDORIA: GLI HIGHLIGHTS

Dopo le polemiche scoppiate in seguito agli episodi arbitrali di Juventus-Sampdoria, commentati duramente anche da Marco Giampaolo, ci pensa Massimo Ferrero a sbollire gli animi. Arrivato col sorriso in zona mista, il presidente blucerchiato mantiene un atteggiamento diplomatico e si congratula con i suoi per la prestazione: «La cosa bella è che ci ha fatto i complimenti il dottor Allegri, ha detto che siamo una grande Sampdoria. Lui è un uomo del fare, non del dire. Il risultato l’ho preso molto male: venire qua, fare una grande gara e vedersi annullato un gol al 95’… non voglio discutere se sia giusto o sbagliato, non sono un tecnico, però mi sembra che ci sia un eccesso di zelo in questo momento e gli arbitri sono un po’ condizionati, seppur molto bravi».

Sull’utilizzo del VAR, oggi decisivo per l’annullamento del gol di Riccardo Saponara allo scadere: «Si dice che chi inventa la forca, ci rimane impiccato. Io l’avevo detto in tempi non sospetti che questo strumento andava a sminuire lo sport più bello del mondo. Il calcio è un’altra cosa», spiega Ferrero, che però rimane soddisfatto: «Una partita non mi può deludere. Sono felice della grande gara che la squadra ha fatto contro la Juventus, abbiamo tenuto testa alla prima in classifica e a grandissimi giocatori. Venire qui a pareggiare la partita era un successo per me: faccio finta di aver pareggiato, vado a casa felice e auguro un buon Natale dell’anno prossimo a tutti».

Sfumata, ormai, l’ipotesi di vedere il numero uno blucerchiato con un taglio “alla Nainggolan”: «Ci sarei andato volentieri dal parrucchiere – scherza Ferrero, riferendosi alle sue recenti dichiarazioni -. La partita è stata un po’ episodica, all’inizio il nostro difensore ha leggermente ostruito la visuale ad Audero, in più il sole contro e il gol annullato allo scadere… Comunque abbiamo fatto soffrire la Juventus, e questo vuol dire che siamo una grande squadra senza paura». Nel finale il siparietto con Massimiliano Allegri, anche lui in zona mista per interviste: «Gli va l’acqua per l’orto – scherza il patron doriano -. Entra, vince e se ne va. È facile, eh? San Culino vi ha aiutato pure oggi». «Ogni tanto ci sta», replica di sfuggita il tecnico bianconero.