Inzaghi: «Mi aspetto una Samp aggressiva». E annuncia tre assenti – VIDEO

Sampdoria-Lazio, la conferenza stampa di Inzaghi: leggi le dichiarazioni del tecnico biancoceleste

SAMPDORIA-LAZIO IN STREAMING: DOVE VEDERE LA PARTITA
SAMPDORIA-LAZIO: LE PROBABILI FORMAZIONI

Il tecnico della Lazio Simone Inzaghi incontra i giornalisti nella sala stampa di “Formello” in vista dell’esordio in campionato contro la Sampdoria: «L’ho detto a inizio anno anche ai ragazzi, quello che è stato nel passato è stato. Abbiamo fatto cose importanti, vincendo anche trofei, ma adesso bisogna azzerare tutto. Dobbiamo cercare di migliorare la classifica finale per entrare in Champions. Ogni campionato è diverso, sappiamo quanto sarà impegnativo questo. Le squadre medie si sono rinforzate tutte. Sono contento per come si sono allenati in questo mese e mezzo i ragazzi. Ho avuto molta disponibilità. I nuovi si stanno inserendo bene. Lazzari, mano permettendo, conosceva già la lingua ed è stato un vantaggio per lui. Gli altri ci metteranno un po’ di più per integrarsi».

«Non ci saranno Wallace, Jony e Lukaku, che oggi si è allenato bene. Caicedo e Leiva hanno svolto l’intera seduta, ho avuto riscontri positivi. Ho dei dubbi su chi far giocare come play. Può giocare Leiva o Parolo, oppure Cataldi come ho provato ieri. Lazzari ha dato grandissima disponibilità, ma devo valutare. Come griglia siamo dietro, si parla sempre poco di noi, ma sono sicuro che alla fine saremo lì a giocarci i posti che contano. Partiamo un po’ dietro per tutti, ma nella testa mia so che possiamo fare molto bene. L’inizio di campionato è difficile, sarà impegnativo. Dovremo essere pronti. Di Francesco è un allenatore che rispetto molto, ha fatto anche una semifinale di Champions qui a Roma. Ci conosciamo bene. Mi aspetto una Samp aggressiva, l’ho vista tanto nel pre campionato. Esordire a Marassi non sarà semplice, ci sarà un ambiente caldo. Dovremo fare una partita da Lazio perché vogliamo iniziare bene».

«Purtroppo il mercato è ancora aperto, una volta che inizia il campionato deve essere chiuso. C’è dialogo con la società. Stiamo monitorando qualcosa, vediamo se ci sarà la possibilità di fare qualcosa per il reparto avanzato. Probabilmente Caicedo prossima settimana rinnoverà il contratto, poi ci sono Adekanye e Anderson che in questo mese e mezzo mi hanno colpito. Hanno lavorato bene. Milinkovic? È un giocatore molto importante. Ha fatto 35 giorni straordinari, poi è stato frenato da un infortunio all’anca. Se domani mi darà garanzie penso che possa partire dal primo minuto. Ho un dubbio con Luiz Felipe, me lo porterò fino a domani. Sono soddisfatto di Vavro, è un ragazzo che chiede ed è molto intelligente. Accorcia molto bene in avanti, poi chiaramente ha il problema della lingua italiana. Correa? Ha grande estero, a cui non do limitazioni. Può andare in giro per il campo ma sa che deve stare vicino all’altro attaccante. L’augurio è che possa sempre migliorare. Sono convinto che con la preparazione fatta interamente con noi abbia ancora ampi margini di crescita».