Lippi bacchetta gli haters: «Ferrero va solo ringraziato». Ma tifa per Vialli

lippi
© foto www.imagephotoagency.it

Lippi bacchetta gli haters di Ferrero: «Va solo ringraziato, ha portato buoni risultati». Ma tifa per Vialli alla Samp: «Ciò che fa, lo fa sempre bene»

La cessione della Sampdoria resta in stand-by. Dopo il dietrofront di Enrico Mantovani, che ieri sera ha deciso di chiudere il rubinetto dei tweet sibillini sull’argomento, e le ultime dichiarazioni di Massimo Ferrero – tra smentite e aperture – l’ambiente blucerchiato è in attesa di novità. Novità che potrebbero arrivare solo con una nuova offerta, più consistente, da parte della cordata di investitori riconducibili al fondo York Capital Management. A prendere le redini del club sarebbe, come noto, Gianluca Vialli, soluzione che trova ulteriore appoggio dall’ex difensore doriano, nonché ct dell’Italia campione del mondo nel 2006, Marcello Lippi.

Ai taccuini de Il Secolo XIX, Lippi ha ribadito la sua fiducia in Vialli: «Se riuscirà a subentrare a Ferrero? Come faccio a saperlo? Non parlo certo di queste cose, non ne so nulla, quello che so lo leggo sui giornali. Posso dire speriamo, perché Luca Vialli è una persona di grande intelligenza, di grande capacità e quello che decide di fare lo fa sempre bene. Speriamo possa portare un gruppo solido, perché il calcio è sempre più fatto di bilanci».

Non solo fiducia in Vialli, ma anche plausi a Ferrero per la gestione della Sampdoria finora portata avanti. Una bacchettata, insomma, agli haters dell’attuale presidente blucerchiato: «In ogni caso i tifosi della Sampdoria devono dirgli un grande grazie, perché con il suo modo di fare spiritoso e anticonformista ha portato a Genova buoni risultati e ha fatto vedere un ottimo calcio grazie a un bravissimo allenatore, perché Giampaolo è un bravissimo allenatore, poi c’è Quagliarella che sta scrivendo pezzi di storia del calcio. Insomma – conclude Lippi alle colonne del quotidiano genovese – Ferrero va solo ringraziato».