Malinovskyi e l’agente vogliono l’addio. E il caso Rocha…

malinovskyi genk
© foto www.imagephotoagency.it

Il centrocampista ucraino è sempre più vicino alla Sampdoria. Intanto, dal Brasile il Santon forza la mano per il talentuoso difensore classe 2001

La cessione di Joachim Andersen al Lione sblocca i discorsi legati alla cessione societaria e al mercato in entrata. Il tesoretto di 30 milioni di euro (25 milioni di euro più bonus) permette alla Sampdoria di tornare in corsa per alcune operazioni rimaste in sospeso da diversi giorni. Una su tutte quella che porta Ruslan Malinovskyi. La dirigenza blucerchiata ha raggiunto un accordo di massima con il Genk sulla base di 12 milioni di euro, ma restano da limare alcuni dettagli. Il tempo però stringe e a velocizzare eventual mosse tra i club è l’agente del centrocampista ucraino: «Una cosa è certa, Ruslan vuole andarsene davvero».

A tenere banco in casa Sampdoria è anche il futuro di Kaique Rocha, talentuoso difensore brasiliano classe 2001 che il Santos sta cercando di trattenere, nonostante abbia autorizzato il calciatore a svolgere le visite mediche proprio con il Doria. Un caso paradossale, ma che ha una logica nel mondo degli affari. Il contratto di Rocha scade il prossimo febbraio e il Santos vorrebbe monetizzare il più possibile: la domanda è di tre milioni di euro, la Sampdoria al momento ne offre uno. Difficilmente l’operazione andrà in porto a queste condizioni.