Maran avvisa il Cagliari: «La Samp mette in difficoltà chiunque»

Maran
© foto www.imagephotoagency.it

Cagliari-Sampdoria, Maran teme Giampaolo: «La Samp è una squadra collaudata». Fiducia per Pavoletti

CAGLIARI-SAMPDORIA IN STREAMING: TUTTE LE INFO

Siamo giunti alla vigilia di Sampdoria-Cagliari, partita valida per la 6.a giornata del campionato di Serie A. La squadra di Marco Giampaolo, dopo il tour de force contro Fiorentina e Inter, è pronta ad affrontare i rossoblù di Rolando Maran. Il tecnico del Cagliari, in conferenza stampa, presenta le insidie del match contro la Sampdoria: «La gara di Parma ci ha lasciato aspetti positivi e negativi. Di buono la prova di squadra fino al gol, anche se non siamo riusciti a capitalizzare. Di brutto l’equilibrio perso dopo il 2-0. Volevamo provarci ma lo abbiamo fatto in modo disordinato. Nella prima parte ho visto una buona squadra, mancata magari negli episodi salienti. Abbiamo perso compattezza nella seconda parte di gara, colpa della fretta. Quando vuoi fare troppo finisci per sbagliare. Il risultato dice il contrario ma per una parte di gara abbiamo messo alle corde l’avversario. Si tratta di una sconfitta molto diversa da quella di Empoli, mi dà da riflettere sul risultato ma sono meno arrabbiato per la prestazione» come riporta CagliariNews24.

«Stanchezza? Tutto relativo, ci sono ancora più di 24 ore alla partita e la squadra sta lavorando in modo ottimale. Pavoletti? Mancano ancora due allenamenti, ieri ha fatto buona parte della seduta con la squadra: sono abbastanza fiducioso che possa essere a disposizione. La Sampdoria gioca in questo modo da anni, con quel tecnico e quei giocatori. Mette in difficoltà chiunque, vedi Inter e Napoli. Trovare all’inizio della stagione una squadra collaudata non è l’ideale. Dispone di grande qualità soprattutto in avanti: Quagliarella è un attaccante tra i più tecnici della Serie A, Defrel è la sua spalla ideale, si muove molto, parte da lontano e può mettere in difficoltà qualsiasi difesa. In questi cicli di partite ravvicinate è fondamentale il recupero, sia fisico che mentale. Bisogna trovare la carica giusta senza farci condizionare troppo dal risultato. Deve spingerci il lavoro che facciamo e quello che proviamo. Joao Pedro deve trovare campo il più possibile, è il solo modo di entrare in condizione. A Parma ha finito molto stanco, ma serve il minutaggio. Qualche cambio? Certo, è possibile. La squadra ha dimostrato di farsi trovare pronta, voglio sfruttare il momento perché tanti meritano di scendere in campo. Alternative a Srna? Ci sono, si chiamano Faragò e Padoin. Faragò l’ho sempre o quasi usato come terzino, è un giocatore molto affidabile».


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!

Articolo precedente
giampaolo sampdoriaGiampaolo suona la carica: «Voglio una Samp ambiziosa, cinica e cattiva»
Prossimo articolo
Sampdoria FiorentinaCagliari-Sampdoria, i convocati: Giampaolo rinuncia a un attaccante, Maran sorride