Muriel e il derby di Siviglia: «Ne ho vissuti tanti, ma questo è meraviglioso»

Muriel sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’ex Sampdoria Luis Muriel si prepara al derby tra Siviglia e Betis: «Ne ho vissuti tanti in giro per il mondo, ma mi hanno detto cose meravigliose su questo». E su Montella: «So cosa chiede»

Buona la prima per Vincenzo Montella, che ieri ha esordito sulla panchina del Siviglia battendo 2-0 il Cadice negli ottavi di Copa del Rey. Subito in campo Luis Muriel e Joaquin Correa, con i quali aveva già lavorato due stagioni fa alla Sampdoria. Proprio l’attaccante colombiano, dopo quelli vissuti a Genova, si prepara ad affrontare l’ennesimo derby della sua carriera, quello di sabato sera contro il Betis: «La vittoria contro il Cadice ci fa bene in vista della stracittadina, di cui mi han parlato molto. Ho vissuto molti bei derby in giro per il mondo e le aspettative sono piuttosto elevate. Se incontro dei tifosi, la prima cosa che mi chiedono è di segnare: “Facci due gol, facci due gol!”, mi dicono. E’ molto sentito. Ho giocato il derby di Genova, quello di Cali, però di questo mi hanno detto cose meravigliose e c’è molta attesa. Un pronostico? Spero di vincere, un 2-0 o un 3-0 sarebbe fantastico». Fiducia nel nuovo arrivato Montella, nonostante sotto la sua gestione Muriel abbia uno dei periodi più bui con la maglia della Sampdoria indosso: «È un allenatore a cui piace mantenere il possesso del pallone – riporta Marca – ma per poi verticalizzare. E’ questo che ci mancava, essere più aggressivi nella finalizzazione, e nella prima parte di stagione si è visto. Ora ci parliamo molto tra compagni, siamo rapidi nella transizione al momento di prendere la palla e creare occasioni. Adesso, con le vacanze, abbiamo abbassato un po’ i ritmi, ma è normale. Cosa mi chiede il mister? Lui mi conosce, so bene quello che vuole da me». La gara contro il Betis sarà un’occasione anche per migliorare il rapporto con i tifosi, non proprio idilliaco dopo questa prima parte di campionato in cui Muriel ha collezionato solamente 3 gol e non ha certo soddisfatto le aspettative nei suoi confronti. Nel derby della Lanterna si è sempre reso protagonista a suon di reti, e chissà che anche questa volta non confermi le sue doti da bomber nel momento più importante della stagione.