Murru padrone a sinistra: la Samp pensa al sostituto di Strinic

© foto Valentina Martini

Il mancato rinnovo di Strinic promuove Murru a titolare sulla fascia sinistra: la Sampdoria intanto valuta le alternative sul mercato in vista di giugno

La notizia di ieri, secondo la quale Strinic a fine stagione si aggregherà al Milan, è arrivata come un fulmine a ciel sereno: il terzino croato, che sembrava aver trovato a Genova la sua giusta dimensione, avrebbe dovuto discutere il rinnovo del contratto con la società blucerchiata, ma stando a quanto appurato dalla nostra redazione, le sue richieste economiche sono risultate essere troppo esose, non in linea con i parametri della società blucerchiata. Si spiega meglio dunque la titolarità di Murru nelle ultime partite: l’ex Cagliari ha preso possesso della fascia sinistra, e probabilmente resterà la scelta principale da qui fino alla fine del campionato.

Normale puntare su un giocatore di proprietà, pagato molto e sul quale bisogna investire come Murru, normale anche, per quanto riguarda Giampaolo, lasciare con ogni probabilità Strinic in panchina per il resto della stagione, dato che a poco servirebbe il contributo di un giocatore già in odore di cessione. Andranno perciò valutate delle alternative per la fascia, una volta che si riapriranno le porte del calciomercato e che, come la società blucerchiata si auspica, anche Dodô lascerà finalmente Genova. Potrebbe per esempio riaprirsi la pista legata a Dickmann, terzino adattabile anche sulla sinistra che molto piace ai dirigenti doriani, oppure si cercherà un giocatore giovane all’estero da far crescere con tutta calma alle spalle di Murru, un’operazione insomma “alla Bereszynski”. Quel che è certo è che, a meno di clamorosi colpi di scena, Strinic saluterà Genova a giugno e saluterà il campo fin da subito: un’occasione in più per Murru, che potrà cercare di confermare i propri miglioramenti sentendo anche la fiducia di Giampaolo.