Osti a Milano: la caccia agli esterni deve chiudersi

osti sampdoria
© foto Valentina Martini

Serie di appuntamenti per il ds blucerchiato Osti a Milano: si cercano esterni per accontentare al più presto Di Francesco

Approfittando del day off, ieri Carlo Osti è tornato nella sua Piacenza per ritrovare almeno per un giorno familiari e amici. Già oggi, però, il ds della Sampdoria tornerà subito al lavoro per accontentare le richieste di Eusebio Di Francesco: l’ennesima cena di mercato andata in scena sabato sera ha evidenziato ancor di più l’esigenza di chiudere la faccenda esterni, molto sentita dal tecnico abruzzese, che per sopperire momentaneamente alla mancanza ha convocato Mohamed Bahlouli in ritiro.

Nella giornata di oggi – rivela Il Secolo XIX – Osti lascerà Ponte di Legno per raggiungere Milano, dove ha in programma una serie di appuntamenti che potrebbero avere esito positivo e sciogliere finalmente il nodo in attacco. Uno o due, i profili a cui la Samp dovrà cercare di arrivare: se Di Francesco ha bocciato Brekalo, ieri lo stesso giocatore ha annunciato tra le righe la sua permanenza al Wolfsburg, ma a restare vivo è l’interesse per Verdi del Napoli, per cui la società ha già presentato una maxi-offerta ed è in attesa di una risposta.

Più difficile la pista che porta alla stella egiziana Trezeguet. Nonostante l’offerta di 15 milioni, la trattativa è in salita per l’intervento di troppi agenti e il giocatore sembra ormai vicino a trasferirsi all’Aston Villa. Ben avviato e ancora in ballo, invece, l’affare Rigoni dallo Zenit, in attesa che il club russo trovi un sostituto e possa lasciarlo andare; tra le alternative rientra anche il nome di Niane, giovane senegalese in forza al Metz. La settimana appena incominciata potrà e dovrà essere decisiva per completare l’organico, con la dirigenza doriana che dovrà accelerare i tempi per accontentare Di Francesco.