Parma-Sampdoria, le pagelle: Quagliarella immortale, blackout Colley

quagliarella sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

Parma-Sampdoria, le pagelle: Quagliarella imprescindibile, Gabbiadini spento, Colley sbadato e impreciso

PARMA-SAMPDORIA: GLI HIGHLIGHTS

Audero 5,5 – Ad eccezione del gol di Gazzola, il portiere blucerchiato non corre mai nessun rischio nella prima frazione di gioco. Nel secondo tempo il Parma gioca il tutto per tutto, partendo subito forte. Il portiere nega più volte il gol, superandosi con la parata su Ceravolo. Sfortunato invece sulla respinta che propizia il 3-3.

Bereszynski 5,5 – Dal suo lato Gervinho fa un po’ troppo quello che vuole. L’esterno blucerchiato appare costantemente in ritardo quando si tratta di offrire copertura. Nel secondo tempo cresce e migliora leggermente la sua prestazione, ma l’attaccante ivoriano è una costante spina nel fianco.

Ferrari 5 – Seconda partita consecutiva e primo tempo faticoso per Ferrari. Nella ripresa è sempre Gervinho a metterlo in costante difficoltà, creando situazioni di pericolo sulle quali Ferrari si barcamena come può.

Colley 4 – Nel primo tempo è molto impreciso e si prende qualche rischio di troppo. Nella seconda frazione di gioco cerca di organizzare meglio la linea difensiva, senza riuscirci. Nel complesso una partita non lucida, nettamente sotto altre prestazioni di questa stagione, con interventi discutibili come quello su Siligardi che causa il rigore. Chiude la sua partita con l’espulsione per il fallo su Bruno Alves.

Murru 6 – Del reparto difensivo è sicuramente il migliore, dalla sua fascia si sviluppano molte azioni che coivolgono Defrel e Quagliarella. Nel primo tempo offre una buona quantità di cross per i compagni di squadra. Si conferma il migliore nel secondo tempo, con buone idee di gioco e tanta corsa.

Praet 6 – Nel primo tempo prova a impensierire Sepe con un tiro al volo che termina altissimo sopra la traversa. I secondi quarantacinque minuti di gioco sono contraddistinti da una buona visione di gioco, interventi puliti e qualche tentativo offensivo che, purtroppo, non va a buon fine.

Ekdal 6,5 – Attento su ogni pallone, cerca di interrompere le azioni offensive del Parma e far salire la squadra. Cresce con il passare dei minuti con un netto miglioramento dopo la rete del pareggio nel primo tempo. Si conferma ottimamente nel secondo tempo facendo salire la squadra e organizzando bene le manovre blucerchiate.

Jankto 6,5 – Resta un po’ in ombra all’inizio del primo tempo, ma finisce per crescere e imporre la sua velocità nel corso della prima frazione di gioco. A pochi minuti dall’intervallo si mette in proprio e prova ad impensierire Sepe e da questa azione nasce il gol realizzato da Defrel. Nel secondo tempo regala un’ottima prestazione, tanta corsa e tante idee intelligenti che impreziosiscono la sua partita.

Defrel 7 – Di nuovo in posizione di trequartista l’attaccante blucerchiato non sembra fare fatica ad impostare il gioco e lanciare a rete i compagni di reparto. Grazie all’azione offensiva di Jankto porta in vantaggio la Sampdoria a pochi minuti dall’intervallo. Nel secondo tempo parte subito forte, cercando di trovare la rete del 3-1. Complessivamente si fa trovare sempre pronto (dal 32′ s.t. Caprari – Entra bene in campo sfiorando per ben due volte il gol del 4-3).

Gabbiadini 5 –  Del reparto offensivo è sicuramente il più appannato nella prima frazione di gioco. Nel secondo tempo sparisce progressivamente, lasciando ai compagni di squadra il compito di attaccare e tentare di segnare. Senza idee, senza soluzioni (dal 12′ s.t. Barreto 5,5 – Ritorno in campo fatto di ombre e luci dopo i tanti mesi passati ai box, spende un cartellino giallo per fermare Dimarco).

Quagliarella 8,5 – Corre, organizza il gioco, si fa rispettare. Il capitano va a questionare con Fabbri per il tocco con il gomito di Di Marco e conquista il rigore, che poi realizza. Imprescindibile, insostituibile, meritatamente capocannoniere con 25 reti.

PARMA (4-4-2): Sepe 5; Bastoni 6,5, Dimarco 6, Bruno Alves 5,5, Iacoponi 5,5; Scozzarella 5,5 (dal 41′ s.t. Stulac sv), Gazzola 6,5, Kucka 5,5, Barillà 6 (dal 1′ s.t. Sprocati 5,5); Gervinho 7, Ceravolo 6 (dal 20′ s.t. Siligardi 6).


VUOI RESTARE AGGIORNATO SULLA SAMPDORIA? SCARICA LA NOSTRA APP!