Ramirez, da indesiderato a inamovibile: la parabola alla Sampdoria

Sampdoria Ramirez
© foto www.imagephotoagency.it

Ramirez è stato sul mercato fino all’ultimo giorno con la Sampdoria in pressing per chiudere la sua cessione. Adesso ha l’attacco sulle spalle

Nel calcio, è proprio vero, le cose possono cambiare da un momento all’altro. Prendiamo Gaston Ramirez, l’indesiderato numero uno della sessione di mercato, che ora ha sulle spalle parte del peso dell’attacco della Sampdoria. Il trequartista uruguaiano è stato sul porta fino all’ultimo giorno, il club doriano sperava di cederlo (dato che è in scadenza di contratto) ma nessuna offerta ha convinto il calciatore tanto da fargli mollare la maglia blucerchiata.

LEGGI ANCHE – Gabbiadini, oggi visita specialistica: il punto sull’infortunio

Al suo posto è partito, direzione Torino, Federico Bonazzoli. L’attacco della Sampdoria, che con l’arrivo di Keita Balde sembrava al completo tanto da cedere senza rimpianti il giovane talento fresco di rinnovo, ora langue. Il problema principale è l’infortunio che Manolo Gabbiadini si trascina dietro da tutto il pre campionato. L’ipotesi intervento chirurgico, unita alla condizione non ancora ottimale di Keita riduce a Fabio Quagliarella, Gaston Ramirez e Antonino La Gumina le scelte d’attacco per Claudio Ranieri. Una parabola interessante quella dell’uruguaiano che da sicuro partente con tanto di valigia in mano, ora ha nelle mani parte del destino dei gol della Sampdoria.