La carica di Sabatini: «Vogliamo essere una squadra forte»

sabatini mercato
© foto www.imagephotoagency.it

Sabatini ha le idee chiare: «Vogliamo essere una squadra forte e ci riusciremo». Su Quagliarella: «Nostro campione e leader»

All’indomani della scoppiettante vittoria sul Napoli, c’è serenità ed entusiasmo in casa Sampdoria. Anche il dt Walter Sabatini, tornato a parlare ai microfoni di Sky Sport, ha commentato così l’impresa del “Ferraris”: «La vera Sampdoria è anche quella di Udine, non è che ora ci prendiamo solo la vittoria. Chi siamo è una cosa, chi vogliamo essere è un’altra: vogliamo essere una squadra forte e ci riusciremo. Abbiamo un grande allenatore e un gruppo di ragazzi che lo segue, quindi siamo molto fiduciosi. Vogliamo migliorare lo scorso anno e vogliamo continuare nella costruzione di un’idea. Fatto questo, ci preoccuperemo dei numeri. Dovremo avere la mente aperta per accettare qualsiasi tipo di risultato  – avvisa il dirigente blucerchiato – ora siamo in una fase di studio ma i presupposti sono buoni».

Per Fabio Quagliarella, ieri autore di un gol straordinario, dalla bocca di Sabatini escono solo elogi: «Il gesto tecnico non voglio descriverlo, bisogna stare in silenzio e osservarlo un milione di volte. In questo tipo di situazioni la palla in genere la impatti solamente, mentre lui l’ha colpita in maniera perfetta. Ma, al di là del gol, Quagliarella è stato un vero leader in campo, ha disputato una partita importantissima, è stato presente in ogni momento. È il nostro campione, deve trascinarci». Grande serata anche per Gregoire Defrel, che ha firmato una doppietta«Qui ha trovato l’ambiente adatto, è stato accettato da subito. Sta superando alcuni problemi fisici che ha avuto a Roma, oggi gioca con grande euforia e questo gli permette di fare grandi gol. Tolte le due reti – conclude Sabatini – ha fatto una partita di grande livello».

Articolo precedente
Sampdoria Pagelle quagliarellaRonaldo chi? Il web incensa Quaglia. E ride del Napoli
Prossimo articolo
De Laurentiis NapoliDe Laurentiis sportivo: «Contento per Ferrero»