Samp-Roma, finale di fuoco: lite Ferrero-De Rossi negli spogliatoi

ferrero sampdoria
© foto Valentina Martini

Il post-gara di Samp-Roma ha visto gli animi accendersi: lite tra Ferrero e De Rossi generata dalla diverse valutazioni in campo di Mazzoleni

Alla Sampdoria non è proprio andata giù la sconfitta contro la Roma. Lo si era già capito con le parole di Walter Sabatini nel post-gara, che avevano gettato qualche ombra sulla limpidezza della vittoria romanista; se ne aveva avuto poi certezza con la veemente risposta di Massimo Ferrero a un tifoso giallorosso su Twitter. Lo conferma infine un retroscena che ha coinvolto lo stesso presidente doriano dopo il fischio finale. Andiamo però con ordine. Il fastidio della Sampdoria nasce innanzi tutto dalle differenti valutazioni dell’arbitro Paolo Mazzoleni in due situazioni chiave del match. In occasione del gol di Daniele De Rossi, infatti, si nota perfettamente la spinta di Patrik Schick ai danni di Ronaldo Vieira. L’inglese viene spostato dall’attaccante avversario, che può così colpire di testa liberamente, e non cade a terra.

Subito Fabio Quagliarella e alcuni compagni, dopo il gol di De Rossi, fanno notare all’arbitro l’accaduto, ma dopo un rapido controllo con il VAR – servito peraltro solo per valutare l’eventuale fuorigioco del centrocampista giallorosso – Mazzoleni convalida la rete. Pochi minuti dopo, nell’area giallorossa, il protagonista è ancora una volta De Rossi: prima si piazza in marcatura su Lorenzo Tonelli, che cerca di fermare anche con un piccolo sgambetto; poi prende Joachim Andersen, guardando solo il centrale avversario, affrontandolo con un gomito largo e disinteressandosi del pallone. Ad un certo punto, poi, il numero 16 romanista cade a terra, Andersen segna e Mazzoleni annulla il gol senza pensarci due volte. Due pesi e due misure, insomma.

Lo ribadisce poi anche il tecnico doriano Marco Giampaolo in conferenza stampa: la Roma ha vinto perché ha più malizia, ha mestieranti che sanno come comportarsi in determinate situazioni. La Samp, invece, perde un punto prezioso e ne regala due altrettanto pesanti a una diretta avversaria per questa mancanza di esperienza e per una valutazione quantomeno discutibile dell’arbitro. Il nervosismo montato a fine gara in merito a questi episodi, riporta Il Secolo XIX, porta ad un diverbio negli spogliatoi: Ferrero e De Rossi si parlano, scambiano qualche battutina e il dialogo si trasforma in screzio, quindi in lite. Gli animi si accendono ed è necessario l’intervento di diverse persone per riportare la calma. La Roma lascia il “Ferraris” con i tre punti, la Samp con un pugno di rimpianti e la consapevolezza di avere ancora tanta strada da fare.