Sampdoria-Inter 0-5: sintesi e tabellino

sampdoria-inter
© foto www.imagephotoagency.it

Sampdoria-Inter, Serie A 2017/18: cronaca in diretta live con formazioni ufficiali, risultato, pagelle, tabellino e sintesi

La Sampdoria disputa una prestazione incolore tra le mura del “Ferraris”. Complice una difesa non proprio lucida, qualche errore individuale e, senza dubbio, la ritrovata voglia dei nerazzurri di trovare il gol, la partita si inclina subito in favore dei ragazzi di Spalletti. Quattro gol nell’arco di dieci minuti e una prestazione che restituisce una Sampdoria ridimensionata nel gioco e forse nelle ambizioni europee. Gli unici che escono vincenti da questa partita sono i tifosi che per tutti i novanta minuti di gioco non hanno mai fatto mancare il sostegno alla squadra e l’incitamento a “lottare sempre per l’Europa”. Al primo tempo di completa confusione segue una ripresa in cui la squadra di Giampaolo non riesce a trovare il bandolo della matassa. Il tecnico blucerchiato è costretto al cambio di Barreto, retrocesso al posto di Bereszysnki, con l’ingresso sulla destra di Regini, Caprari rileva Ramirez e Verre a centrocampo completa la mediana con Torreira e Praet. L’Inter non paga delle reti già realizzate continua ad attaccare davanti ad una Sampdoria confusa e poco concreta. La pesantissima sconfitta dovrà essere analizzata nella pausa per le nazionale per capire se questa Sampdoria ha ancora le forze per lottare per l’Europa o finirà a difendersi dalle altre squadre che cercano di conquistare posizioni in classifica.

CLICCA QUI PER LE PAGELLE!
CLICCA QUI PER LA MOVIOLA!

Sampdoria-Inter 0-5: tabellino

MARCATORI: p.t. 25′ Perisic, 29′, 31′ e 44′ Icardi; s.t. 6′ Icardi

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano 4,5; Bereszynski 5 (dal 32′ p.t. Verre 6), Silvestre 4, Ferrari 4,5, Murru 5; Barreto 5 (dal 8′ s.t. Regini 5,5), Torreira 5,5, Praet 6; Ramirez 5,5 (dal 4′ s.t. Caprari 5,5); Quagliarella 5, Zapata 6. A disposizione: Belec, Tozzo, Andersen, Alvarez, Strinic, Capezzi, Tessiore, Kownacki. Allenatore: Giampaolo.

INTER (4-2-3-1): Handanovic 6; Cancelo 7, Skriniar 6,5, Miranda 6,5, D’Ambrosio 6,5; Brozovic 6, Gagliardini 7; Candreva 6 (dal 32′ s.t. Vecino 6), Rafinha 6,5 (dalla 34′ s.t. Borja Valero 6), Perisic 6,5; Icardi 9 (dal 20′ s.t. Eder 6). A disposizione: Padelli, Berni, Lisandro, Karamoh, Santon, Dalbert. Allenatore: Spalletti.

ARBITRO: Tagliavento di Terni. Assistenti: Ranghetti di Chiari e Mondin di Treviso. Quarto ufficiale: Pinzani di Empoli. VAR: Mazzoleni di Bergamo. AVAR: Paganessi di Bergamo.

NOTE: ammoniti al 36′ p.t. Ramirez e al 7′ s.t. Caprari; recupero 1′ p.t. e 0′ s.t.

Sampdoria-Inter: diretta live e sintesi

SINTESI SECONDO TEMPO: Una Sampdoria completamente in balia degli eventi non riesce a reagire e subisce anche il quinto gol da parte dell’Inter. I ragazzi in blucerchiato subiscono non solo il possesso palla degli avversari ma un continuo pressing che non gli permette di creare lucidamente azioni di gioco. L’infortunio di Bereszynski che costringe il cambio nel primo tempo condiziona anche le successive scelte di Giampaolo che, nella sosta, dovrà cercare di dare nuove motivazioni ai blucerchiati.

45′ Niente recupero e triplice fischio finale

43′ Non cambia il ritmo della partita, non sembra destinato ad arrivare il gol della bandiera per la Sampdoria

41′ Praet cade in area sulla pressione di Miranda, per Tagliavento solo calcio d’angolo

39′ Perisic mette in mezzo un pallone interessante, nessun giocatore nerazzurro riesce a deviare in rete. Rimessa laterale per la Sampdoria

37′ Inter in pieno controllo della partita non si limita a tenere fermo il risultato, ma continua ad attaccare e a cercare altri gol

34′ CAMBIO INTER! Esce Rafinha, entra Borja Valero

32′ CAMBIO INTER! Esce Candreva entra Vecino

31′ OCCASIONE INTER! Candreva solo davanti al portiere non riesce a deviare in porta

27′ Fallo di Gagliardini su Silvestre, la Sampdoria allenta la pressione

24′ ANGOLO PER LA SAMPDORIA! Libera la difesa dell’Inter che parte in contropiede

22′ ANGOLO SAMPDORIA! Handanovic perde la sfera che carambola a fondo campo. Sugli sviluppi del corner battuto da Torreira libera la difesa nerazzurra

20′ CAMBIO INTER! Esce Icardi, entra Eder

19′ Regini devia in angolo  il cross di Perisic, angolo per l’Inter

16′ Praet mette in mezzo un pallone interesse, nessun compagno di squadra ci si avventa e parte il contropiede nerazzurro

15′ Rimessa in zona d’attacco per i blucerchiati che cercano a dispetto del risultato penalizzante di costruire qualcosa

12′ È sempre l’Inter padrona del gioco, la Sampdoria non sembra accennare ad una qualche reazione

9′ FUORIGIOCO INTER! La squadra di Spalletti continua ad attaccare non paga dei cinque gol già realizzati

8′ CAMBIO SAMPDORIA! Fuori Barreto, dentro Regini

7′ AMMONITO CAPRARI! Nemmeno due minuti di gioco e l’attaccante si fa ammonire

6′ GOL INTER! Barreto allontana il pallone che diventa facile preda di Icardi. Il numero nove con un tiro angolassimo mette il pallone alle spalle di Viviano

4′ CAMBIO SAMPDORIA! Esce Ramirez, entra Caprari

3′ La Sampdoria si affaccia nella metà campo dell’Inter. Murru prova un cross che si spegne a fondo campo

1′ FUORIGIOCO SAMPDORIA! L’intuizione del passaggio a Quagliarella non viene premiata, l’assistente alza la bandierina

Le squadre fanno rientro sul terreno di gioco, a breve inizierà il secondo tempo

SINTESI PRIMO TEMPO: Una Sampdoria in balia degli eventi e del possesso palla dell’Inter non riesce a reagire e cade sotto i colpi della squadra di Spalletti. Sebbene il rigore concesso, che porta al raddoppio dei nerazzurri, sia generoso la squadra di Giampaolo non sembra mai veramente in grado di ribaltare la situazione

45′ Un minuto di recupero prima dell’intervallo

44′ GOL INTER! Di nuovo una papera della difesa che permette a Rafinha di toccare il pallone con il tacco, su cui respinge Viviano. Icardi s’impossessa della sfera e realizza la quarta rete

43′ Brutto fallo di Brozovic su Ramirez, Tagliavento richiama solo verbalmente il giocatore

42′ La Sampdoria cerca di reagire ma l’Inter tiene in pugno il possesso palla

40′ PALO SAMPDORIA! Buonissimo pallone di Murru per la testa di Zapata, il colombiano devia in rete ma prende il legno

37′ Sugli sviluppi del calcio di punizione battuto da Candreva, Icardi spara il pallone in gradinata

36′ AMMONITO RAMIREZ! Tagliavento giudica da giallo l’intervento su Icardi

34′ PRAET CI PROVA! I riflessi di Handanovic negano la rete al blucerchiato. Sugli sviluppi del successivo calcio d’angolo libera la difesa nerazzurra

32′ CAMBIO SAMPDORIA! Esce Bereszynski, entra Verre

31′ GOL INTER! Icardi si libera e grazie ad un concorso di colpa della difesa blucerchiata mette il pallone alle spalle di Viviano

29′ GOL INTER! Icardi dal dischetto non sbaglia e porta sul 2-0 il risultato

28′ RIGORE PER L’INTER! Rafinha cade da solo dopo un leggero tocco di Torreira, per Tagliavento non c’è dubbio indica il dischetto

27′ La Sampdoria accusa il colpo ma cerca di reagire sebbene la pressione nerazzurra, forte del vantaggio, si fa sempre più insistente

25′ GOL INTER! Perisic vola in cielo, sull’assist millimetrico di Cancelo, e con un perfetto colpo di testa trafigge Viviano

24′ È sempre l’Inter a fare la partita in questo frangente di gioco. I cross dei nerazzurri non sono perfetti e la Sampdoria si salva

23′ Quattro tiri dalla bandierina del corner per l’Inter, sugli sviluppi dei quali la Sampdoria fa buona guardia aiutata anche da Viviano sempre attento

21′ PARATA DI VIVIANO! Dopo una serie di occasioni mancate da Rafinha e Icardi, Perisic prova il tiro murato dal portiere blucerchiato e deviato in angolo

19′ FALLO DI GAGLIARDINI! Torreira finisce a terra e Tagliavento comanda la punizione

18′ ZAPATA CI PROVA! Il colombiano decide di andare alla conclusione dalla distanza, pallone debole che si spegne tristemente a fondo campo

17′ Zapata mette in mezzo un pallone, il lancio è fuori misura e facile preda della squadra di Spalletti

15′ Murru perde costantemente Candreva sulla fascia. Il nerazzurro fortunatamente sbaglia il cross sul quale si sarebbe avventato Icardi

14′ Sugli sviluppi del calcio di punizione è l’Inter che si impadronisce della sfera, vanificando l’azione d’attacco della Sampdoria

13′ FALLO INTER! Ramirez viene abbattuto a pochi centimetri dal direttore di gara che comanda il calcio di punizione

12′ OCCASIONE INTER! Candreva con un tocco sospetto del braccio si porta avanti il pallone, mette in mezzo per Icardi che svirgola il pallone

10′ FALLO DI MURRU! Generoso il fischio dell’arbitro per il contrasto su Cancelo

7′ CALCIO D’ANGOLO PER L’INTER! Dopo una convulsa azione d’attacco il pallone viene deviato sul fondo. Il corner battuto da Cancelo finisce direttamente sul fondo

6′ La situazione sulla fascia destra non è delle migliori, diverse pozze d’acqua rallentano il pallone

4′ Candreva lancia Icardi ma è immediata la segnalazione di fuorigioco

2′ Lancio perfetto di Praet per Quagliarella, si alza la bandierina del fuorigioco sebbene Skriniar avesse già anticipato l’attaccante blucerchiato

1′ Campo non proprio in perfette condizioni e squadre che si studiano in questo primo minuto di gioco

Dopo il minuto di silenzio le squadre si dispongono in campo, manca solo il fischio dell’arbitro

Le squadre fanno il loro ingresso in campo. Tutto pronto per l’inizio di Sampdoria-Inter

Sampdoria-Inter, le formazioni ufficiali: Praet titolare, Spalletti sceglie Brozovic e Rafinha

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Zapata. A disposizione: Belec, Tozzo, Andersen, Caprari, Alvarez, Strinic, Regini, Verre, Capezzi, Tessiore, Kownacki. Allenatore: Giampaolo.

INTER (4-2-3-1): Handanovic; Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Brozovic, Gagliardini; Candreva, Rafinha, Perisic; Icardi. A disposizione: Padelli, Berni, Lisandro, Vecino, Karamoh, Borja Valero, Santon, Eder, Dalbert. Allenatore: Spalletti.

ARBITRO: Tagliavento di Terni. Assistenti: Ranghetti di Chiari e Mondin di Treviso. Quarto ufficiale: Pinzani di Empoli. VAR: Mazzoleni di Bergamo. AVAR: Paganessi di Bergamo.

Sampdoria-Inter: probabili formazioni e prepartita

Massimo Ferrero ai microfoni di Premium Sport: «Non sono un uomo di rimpianti, sono un uomo del fare e non guardo mai indietro. Il calcio è femmina, bugiardo, bello come è bella una donna. Torreira andrà dove gli pare, io non lo so, ma come al solito pagare moneta vedere cammello. Lo vogliono tante squadre, è un fuoriclasse, ci abbiamo creduto, l’ho preso quando nessuno lo conosceva, l’ho visto a Pescara e ho detto a Romei e Osti che lo volevo. Nella vita ci vuole coraggio, se ti dice bene sei felice, se ti dice male andrà meglio la prossima. L’hanno chiesto anche club esteri ma non è questo il momento di parlare di mercato ma pensare alla partita e divertirsi. In tanti mi hanno chiesto Linetty e Praet. Spalletti mette le mani avanti parlando di Sampdoria in Champions».

12.18 L’Inter e la Sampdoria fanno ritorno negli spogliatoi, termina il riscaldamento

12.10 Lo stadio continua lentamente a riempirsi sebbene la pioggia non sembra accennare a diminuire

12.05 Dopo alcuni esercizi con la palla, la Sampdoria riprende gli esercizi aerobici.

11.55 Anche l’Inter inizia il riscaldamento sotto i fischi del pubblico blucerchiato

Zapata intervenuto ai microfoni di Premium Sport carica la squadra: «Vogliamo cancellare la sconfitta con il Crotone, la squadra è convinta di poter fare una buona prestazione e speriamo di vincere. Con il sostegno dei nostri tifosi abbiamo un vantaggio in più, dobbiamo sfruttarlo e cercare di vincere questa partita. Vogliamo arrivare più in alto possibile, sappiamo che l’Inter non vuole perdere ma neanche noi vogliamo, con tutto l’impegno possiamo riuscire a vincere»

11.54 La Sampdoria fa ingresso in campo per il riscaldamento

11.46 I portieri della Sampdoria fanno il loro ingresso in campo per il riscaldamento

10.45 Gli spogliatoi del “Ferraris” pronti ad accogliere Sampdoria e Inter

Marco Giampaolo in conferenza stampa ha sciolto le riserve su quella che domani sarà la formazione che affronterà l’Inter di Spalletti. Scelte quasi vincolate per il tecnico doriano che riesce a recuperare due pedine fondamentali: Bereszynski e Viviano saranno della partita, sebbene il polacco abbia accelerato un po’ il suo iter riabilitativo a seguito del forfait di Sala e il secondo abbia svolto per metà settimana allenamenti differenziati per smaltire la lombalgia. Al netto di Linetty, squalificato, non cambia la mediana e l’attacco blucerchiato: Ramirez, sostituito per scelta tecnica dopo poco più di trenta minuti contro il Crotone, tornerà a prendere il suo posto sulla trequarti mentre Quagliarella e Zapata completeranno il reparto offensivo. I dubbi, che ruotano attorno all’attaccante colombiano, sono sempre legati alla sua condizione fisica che appare comunque in netta ripresa, per questo motivo dal primo minuto di gioco dovrebbe essere preferito a Caprari che si accomoderà in panchina.

Per quanto concerne l’Inter di Spalletti ci sono più ballottaggi da sciogliere. Se da un lato il reparto arretrato e quello offensivo non cambieranno, è in mezzo che la formazione potrebbe subire qualche variazione. Impossibile pensare di rinunciare a Skriniar e Miranda – al centro della difesa davanti alla porta in cui si schiererà Handanovic -, mentre sugli esterni agiranno Cancelo e D’Ambrosio; davanti Perisic e Icardi non sono in discussione sebbene il croato non abbia dimostrato molta lucidità nelle ultime uscite. A centrocampo sia Brozovic che Rafinha sono in ballottaggio con Vecino e Borja Valero: i due ex fiorentina dovrebbero partire dal primo minuto accanto a Gagliardini e Candreva, ma non si escludono cambi in corsa con il croato in funzione di regista, come venne schierato nel match contro il Napoli di Sarri.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano, Bereszynski, Silvestre, Ferrari, Murru; Barreto, Torreira, Praet; Ramirez; Quagliarella, Zapata.

INTER (4-2-3-1): Handanovic, Cancelo, Skriniar, Miranda, D’Ambrosio; Vecino, Gagliardini; Perisic, Borja Valero, Candreva, Icardi.

Sampdoria-Inter: i precedenti del match

Se si guarda a tutti i matches ufficiali giocati fra le due squadre – 134 in totale – i milanesi sono in netto vantaggio grazie a 69 vittorie a 23, con 42 pareggi a completare il dato. Se guardiamo invece solo alla Serie A e alle partite al “Ferraris“, i numeri si equilibrano maggiormente, ma vedono sempre in vantaggio la formazione meneghina, forte di 27 vittorie contro le sole 12 doriane, a fronte di 21 pareggi. Insomma, l’Inter sembra essere una vera e propria bestia nera: a migliorare parzialmente i dati sono stati gli ultimi incontri disputati a Genova: in fin dei conti, i nerazzurri non vincono a Marassi dallo 0-4 del 2013/14, partita della famosa mancata stretta di mano fra Maxi Lopez e Icardi.

Nelle stagioni seguenti, la Samp ha migliorato certamente il proprio score, vincendo per 1-0 nel 2014/15 – Eder – e lo scorso anno – Quagliarella – e pareggiando per 1-1 nel 2015/16. Insomma, rispetto al passato le cose sembrano essersi aggiustate. Ci vorrà però la migliore Sampdoria, la versione casalinga dei blucerchiati insomma, per aver ragione dell’Inter: una squadra, quest’ultima, che può non giocare bene da ormai qualche partita, ma i cui campioni possono svoltare la gara da un momento all’altro. Con tanta attenzione e testa, però, la Sampdoria ha le armi per far male ai nerazzurri e continuare ad inseguire l’Europa.

Sampdoria-Inter: l’arbitro del match

Sampdoria-Inter, partita in programma per le ore 12.30 tra le mura dello stadio “Ferraris”, verrà diretta da Paolo Tagliavento di Terni assistito da Sergio Ranghetti di Chiari e Luca Mondin di Treviso. Il quarto uomo sarà Riccardo Pinzani di Empoli, mentre dietro agli schermi del VAR ci saranno Paolo Silvio Mazzoleni e Giacomo Paganessi di Bergamo.

Sampdoria-Inter, streaming: dove vederla in TV

Sampdoria-Inter sarà visibile sulla piattaforma di Sky ai canali Sky Super Calcio e Sky Calcio 1, mentre sulla piattaforma di Mediaset Premium al canale Premium Sport. Sarà inoltre possibile seguire la gara anche in streaming – su tablet, pc o cellulare, grazie a SkyGo e Premium Play.

Articolo precedente
tagliavento moviolaSampdoria-Inter, la moviola: rigore dubbio su Rafinha
Prossimo articolo
scansdoriaGli juventini insorgono sul web: «Oggi niente Scansdoria?»