Kownacki stupisce, l’agente lo elogia: storia di un’amicizia indissolubile

Kownacki Sampdoria
© foto www.imagephotoagency.it

L’agente Kubacki sostiene costantemente il suo assistito Kownas, fresco di esordio in Serie A con la maglia della Sampdoria

Dietro un grande uomo c’è sempre una grande donna, ma dietro un calciatore c’è sempre un procuratore. E di questi tempi, in una realtà mossa da interessi personali ed economici, trovarne uno come Marcin Kubacki non è semplice. Il suo nome sarà sconosciuto ai più, sicuramente non ai tifosi della Sampdoria che lo accostano alla promettente figura di Dawid Kownacki. In poche parole è colui il quale ha spinto il talento polacco a vestire la maglia blucerchiata, diffidando da molte società internazionali che, probabilmente, non gli avrebbero offerto lo spazio necessario per crescere e formarsi. Dallo Standard Liegi al Borussia Dortmund, alla fine ha prevalso la proposta doriana: prima l’approvazione della madre, a cui Kownacki è molto legato come testimonia il tatuaggio sul petto, poi il parere fondamentale di Kubacki che ha curato la regia del trasferimento.

Il viaggio insieme in aereo, i sorrisi sul volo per Milano e il tragitto in auto fino a Genova per sostenere le visite mediche. La firma nella sede di Corte Lambruschini e l’incontro con Daniele Pradè, successivamente i saluti con i nuovi compagni durante il ritiro estivo a Ponte di Legno. La concorrenza in attacco non ha negato a Kownacki la possibilità di esordire in Coppa Italia, siglando la sua prima rete con la maglia della Sampdoria, e in Serie A nella cupa trasferta di Udine. Sempre insieme, che sia vacanza o lavoro. Unito alla presenza fisica, il sostegno social nei riguardi della stella classe ’97 è fondamentale per elogiarlo e salvaguardarlo da critiche, qualora ce ne saranno, nonché per stimolarlo a fare meglio. Il cerchio si chiude con la Nazionale Under 21, di cui indossa la fascia: «Ha meritato ancora una volta di poter essere il capitano, un impegno enorme condito dalla doppietta contro la Finlandia. Bravo!». Quando l’amicizia travalica i confini professionali.

1. Il sostegno social di Kubacki

2. Il sostegno social di Kubacki

3. Il sostegno social di Kubacki

4. Il sostegno social di Kubacki

5. Il sostegno social di Kubacki

6. Il sostegno social di Kubacki

7. Il sostegno social di Kubacki

8. Il sostegno social di Kubacki