Connettiti con noi

News

Sampdoria, Quagliarella non basta più. Ma Ranieri non lo aiuta

Francesca Faralli

Pubblicato

su

Sampdoria, Quagliarella non basta più. Lasciato colpevolmente solo, l’attaccante non riesce a incidere. E Ranieri non lo aiuta

Dopo quattro gol nelle prime cinque giornate di campionato, Fabio Quagliarella ha smesso di segnare con continuità (se togliamo la rete, provvidenziale, contro il Torino). Che un attaccante possa attraversare momenti di crisi è normale, ma non gli è permesso se è l’unico che può trascinare la squadra alla vittoria. E questa è un po’ la situazione del capitano della Sampdoria.

LEGGI ANCHE – Napoli-Sampdoria: le pagelle del match

Vuoi per scelte poco indovinate sul mercato con Keita Balde, acquisto scommessa, che ha necessitato di un lungo periodo per ritrovare la condizione e poi si è infortunato. L’aver gestito Manolo Gabbiadini non al meglio, fuori dal pre campionato per un problema al pube non ancora risolto e ora forse costretto all’intervento. La Sampdoria si è ritrovata con il solo Quagliarella deputato a trascinare la squadra alla vittoria con i suoi gol. Claudio Ranieri ha più volte ribadito che la soluzione 4-5-1 non era congeniale al capitano blucerchiato, ma lo ha nuovamente abbandonato al suo destino anche contro il Napoli. La speranza è di ritrovarlo contro l’Hellas Verona, sebbene non si possa escludere che – data l’eta – il capitano debba riposare e quindi lasciare spazio ad Antonino La Gumina.

Advertisement