Serie A, ansia nella chat tra capitani: «Temiamo la ripresa»

sampdoria quagliarella
© foto www.imagephotoagency.it

Serie A, cresce l’ansia nella chat tra i capitani delle varie squadre: si teme per la salute in caso di ripresa del campionato

Se ai vertici del calcio italiano si continua a spingere per una ripresa a tutti i costi della Serie A, chi deve effettivamente scendere in campo non sembra essere convinto di tornare a giocare, a maggior ragione dopo i nuovi casi di Coronavirus delle ultime ore. Troppi rischi e nessuna garanzia di non avere ripercussioni sulla salute, specialmente per chi ha già contratto l’infezione nelle scorse settimane.

Nella chat di gruppo con cui tutti i capitani delle varie squadre di Serie A si tengono in contatto – svela La Repubblica – l’inquietudine cresce di giorno in giorno: la presa di posizione è nell’aria, il timore di tornare in campo e mettere a repentaglio la propria salute è innegabile. Anche la rete internazionale dei medici sociali – tra questi c’è chi è stato in ospedale proprio per Coronavirus, come nel caso del dottor Baldari alla Sampdoria – mostra scetticismo e disappunto per via di un ulteriore rischio: la responsabilità legale, senza copertura assicurativa. Non è da meno la questione relativa a un taglio degli stipendi per chi, da tabella Inail, rientra tra le categorie a massimo rischio.