Connettiti con noi

Focus

Finale di Serie A e mercato: rivoluzione in attacco per la Sampdoria? La situazione

Federico Nardi

Pubblicato

su

Tra cinque giornate si concluderà la Serie A. La Sampdoria riflette già sul futuro: tante novità in attacco. La situazione

La Serie A deve ancora concludersi ma molte società sono già al lavoro per programmare la prossima stagione. La Sampdoria, concentrata sul mantenimento del nono posto, ragiona già sul futuro. La prima questione da risolvere è quella legata all’allenatore, con Claudio Ranieri sempre più vicino al rinnovo, ma lo sguardo della società di Massimo Ferrero è rivolto anche all’attacco.

Il rinnovo di Fabio Quagliarella non è stato ancora ufficializzato ma, salvo sorprese, le trattative dovrebbero concludersi con un esito positivo, con il capitano blucerchiato pronto a guidare il reparto offensivo per un’altra annata. Un altro punto fermo è Manolo Gabbiadini, ritornato in grande forma dopo l’infortunio e con tanta voglia di fare bene. Difficilmente i genovesi rinunceranno all’ex Southampton. Se per Gaston Ramirez i giochi sono fatti, con l’uruguaiano che saluterà la Sampdoria dopo quattro anni, restano in bilico le posizioni degli altri componenti del reparto. Valerio Verre ha alternato grandi partite a prove sottotono e non è riuscito a trovare continuità; il rinnovo sembra blindarlo a Genova ma un ruolo importante per il suo destino lo avrà il giudizio dell’allenatore. Su Keita Balde, che ha vissuto questo anno in Liguria in maniera discontinua, pesano l’elevato riscatto dal Monaco e l’ingaggio fuori budget per la società. Il senegalese proverà a convincere la dirigenza nelle ultime uscite ma la sua permanenza pare appesa ad un filo. Se per Antonino La Gumina la cessione in prestito potrebbe essere la strada più percorribile, l’ampio investimento fatto per Ernesto Torregrossa dovrebbe rendere l’ex Brescia uno delle alternative offensive per l’anno che verrà, nonostante questi mesi, per lui, non fortunati.

Advertisement